Prodotti Alimentari: il prosciutto cotto

prosciutto cotto consigli
 
Il prosciutto cotto è tra le farciture per i panini più amate, per le sue fette morbide e profumate, e il sapore delicato. L’aspetto anche è estremamente gradevole, per il colore rosa movimentato da lievi venature di grasso. In cucina è un grande alleato, vista la sua estrema versatilità. Vediamo qualche prezioso consiglio per utilizzarlo al meglio e qualche informazione per saperne di più anche sulla sua produzione. Innanzitutto il prosciutto cotto si ricava dalla coscia del maiale disossata e salata, e in questa fase la carne viene insaporita con vari aromi e additivi, che saranno quelli che ne determineranno il sapore.

La coscia viene quindi posta in uno stampo e cotta in acqua o al vapore, raffreddata e poi confezionata. Il prosciutto di Praga si differenzia perchè dopo il lavaggio e l’asciugatura la coscia prima di essere cotta viene affumicata.
 
Cercate di scegliere quello senza polifosfati, nitriti e nitrati; se sono presenti questi ultimi due, che sono conservanti, devono essere addizionati con l’acido ascorbico, ovvero vitamina C.
 
Con il prosciutto cotto potete realizzare delle mousse, unendolo per esempio a ricotta e burro, oppure potete utilizzarlo per arricchire gateu di patate, pasta al forno, sformati e torte salate.
 
E’ anche un indispensabile ripieno per alcuni piatti a base di carne, come i famosi cordon bleu e anche ottimo per le cotolette alla valdostana.
 
Foto da:
cioccolove.files.wordpress.com

Continua a leggere

Parole di Paoletta

Da non perdere