Tempo:
1 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
470 Kcal/100gr

    La ricetta delle bugie, uno dei dolci di Carnevale tradizionali della cucina regionale, è semplice da realizzare ed assolutamente imperdibile durante tale festa: preparatele per i vostri bambini per allietare, ad esempio, una divertentissima festa in costume. Se le bugie di Carnevale ripiene (con Nutella, con marmellata o con crema pasticcera) sono irresistibili grazie alla loro deliziosa farcia, anche la ricetta delle bugie al forno è piuttosto gettonata. I dolci carnevaleschi tradizionali sono generalmente fritti, e chi non predilige tale metodo di cottura, va spesso in cerca di alternative più leggere. L’origine delle bugie di Carnevale è antica: si tratta di un dolce povero realizzato con ingredienti comuni ed economici che, sapientemente combinati, danno vita a dei dolcetti che costituiscono una variante delle chiacchiere. Noti in tutta Italia sotto nomi diversi, basti citare le frappe, i cenci ed i rosoni, sono perfette da inserire tra le portate di un buffet a tema.

    Ingredienti

    Ingredienti Bugie per sei persone

    • 500 g di farina
    • 50 g di burro
    • poco vino bianco secco
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • strutto o olio di semi qb
    • 50 g di zucchero
    • 1 uovo e 1 tuorlo
    • scorza grattugiata di un limone
    • zucchero a velo qb
    • marmellata opzionale

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Bugie

    Per prima cosa prendete il burro dal frigo, tagliatelo a cubetti e trasferitelo in un pentolino piccolo: fatelo fondere dolcemente su fiamma bassa. Spegnete la fiamma e fatelo intiepidire.

    Suggerimenti:

    In alternativa potete utilizzare il forno a microonde per fondere il burro molto più velocemente

    Lavate il limone, asciugatelo con un canovaccio pulito e grattatene la scorza tenendola da parte.

    Bugie

    Impastate la farina 00 setacciata in una ciotola capiente con l’uovo, il tuorlo ed il burro fuso ma freddo, lo zucchero, il lievito in polvere setacciato, la scorza del limone e tanto vino bianco quanto basta per ottenere una pasta soda ma elastica.

    Suggerimento:

    La pasta dovrà avere una consistenza simile a quella delle tagliatelle

    Bugie

    Adesso coprite la pasta, alla quale avrete dato la forma di una palla, con della pellicola trasparente per alimenti, quindi fatela riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti.

    Bugie

    Trascorso questo tempo riprendete la pasta, stendetela con l’aiuto della macchinetta per tirare la sfoglia fresca all’uovo (per un risultato più veloce) o con un mattarello ricavando delle sfoglie sottilissime aventi lo spessore di 2/3 mm.

    Bugie

    Tagliate la sfoglia in forme diverse usando una rotella dentellata o un coltello: potrete scegliere tra rombi, rettangoli o nastri che potrete anche intrecciare.

    Bugie

    Ponete all’interno di un tegame abbondante olio di semi o strutto. Accendete la fiamma e fatelo scaldare. Una volta raggiunta la temperatura potete iniziare a friggere le bugie. Immergetene poche per volta e fatele dorare in maniera uniforme.

    Consiglio:

    Si consiglia di usare l'olio per ottenere una frittura più leggera

    Bugie

    Una volta cotte, scolate le bugie e mettetele a perdere l’unto in eccesso su carta da cucina.

    Bugie

    Quando le bugie saranno fredde, cospargetele di zucchero a velo e gustatele subito.

    Suggerimento:

    Nel caso in cui sia avanzata della pasta, potrete utilizzarla per fare dei ravioli di Carnevale, dette anche bugie ripiene. Stendete la sfoglia, disponetevi sopra dei mucchietti di marmellata ben distanziati e coprite con un'altra sfoglia. Premete attorno alla marmellata per sigillare bene, quindi ritagliate con la rotella dentata e friggete il tutto come le bugie classiche.

    Bugie di Carnevale cotte al forno

    Realizzarle è semplice. Seguite la ricetta che trovate sopra fino al taglio della sfoglia. A questo punto rivestite la placca del forno con un foglio di carta forno e disponete ben distanziate le bugie.

    Introducete in forno già caldo a 200°C per circa 12 minuti o fino a doratura, quindi tiratele fuori e fatele intiepidire prima di spolverarle con dello zucchero a velo.

    VOTA:
    4.3/5 su 11 voti