Bignè di San Giuseppe

Bignè di San Giuseppe

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
280 Kcal/Porz

    La ricetta dei bignè di San Giuseppe rientra nella categoria dei dolci tipici per la Festa del papà. In tutta Italia San Giuseppe si festeggia preparando dei dessert tradizionali, in genere fritti e ricchi di creme con le uova, ed i bignè in questione non costituiscono un’eccezione. Derivano dalla tradizione della cucina romana e vale assolutamente la pena provarli. Possono essere gustati al naturale, ovvero cosparsi di zucchero a velo o semolato una volta fritti, ma il loro meglio lo regalano farciti con la crema. Vedrete come non ne rimarrà neanche uno. Se avete in mente di realizzare un pranzo o una cena per la Festa del papà, tra le ricette dolci e quelle salate non possono mancare nel menù. Perfetti per celebrare il 19 marzo, i bignè di San Giuseppe al forno ne rappresentano una variante: entrambe saranno sicuramente gradite sia dai papà che dai bambini.

    Ingredienti

    Ingredienti Bignè di San Giuseppe per sei persone

    • 6 uova grandi
    • 100 gr di burro
    • 1 limone da agricoltura biologica
    • 1 cucchiaio colmo di zucchero semolato
    • zucchero a velo q.b.
    • 200 gr di farina
    • 2,5 dl. di acqua
    • 1 pizzico di sale fino
    • olio di semi per friggere
    • crema pasticcera preparata

    Ricetta e preparazione

    Come fare i Bignè di San Giuseppe

    Versate in una casseruola l’acqua, unite il burro, lo zucchero, il sale, quindi poggiatela su un fornello medio ed accendete la fiamma. Portate a bollore.

    Una volta raggiunto e sciolto tutto il burro, allontanate la casseruola dalla fiamma e unite, tutta in una volta, la farina 00.

    Iniziate fin da subito a lavorare con un cucchiaio di legno per incorporarla al meglio e fare sciogliere tutti i grumi.

    Trasferitela di nuovo sul fornello e continuate a mescolare su fiamma bassa per circa 5 minuti: il composto si staccherà dalle pareti.

    Ottenuta una palla liscia, allontanatela dal calore e trasferitela in una ciotola capiente.

    Una volta fredda, unite la scorza grattugiata del limone e le uova, una alla volta e solo dopo che la precedente sia stata completamente assorbita, fino ad ottenere un composto liscio e colloso.

    Fate scaldate abbondante olio in un tegame o padella dai bordi alti, quindi, una volta raggiunta la temperatura, prelevate dall’impasto delle piccole palline porzionandole con l’aiuto di due cucchiaini.

    Lasciatele friggere fino a quando saranno gonfie e dorate, quindi scolatele e mettetele a perdere l’eccesso di unto sulla carta da cucina.

    Servite i bignè di San Giuseppe semplicemente spolverati con dello zucchero a velo vanigliato, oppure farciteli con della crema pasticcera, ed anche in questo caso poi spolverateli con lo zucchero a velo.

    Varianti dei bignè di San Giuseppe

    I bignè di san Giuseppe alla ricotta rappresentano una variante siciliana di tutto gusto. In questo caso vengono riempiti con la crema di ricotta – con canditi e/o gocce di cioccolato – e spolverati con il consueto zucchero a velo.

    Una versione sicuramente più golosa è costituita dai bignè di San Giuseppe al cioccolato: dopo averli fritti farciteli, invece, con della crema al cioccolato: pura goduria.

    Photo by Stefano Bertolotti / CC BY

    VOTA:
    4.2/5 su 10 voti