Farrotto alla zucca

Farrotto alla zucca

Tempo:
1 h e 30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
425 Kcal/Porz

    Per un autunno più saporito e originale provate la ricetta del farrotto alla zucca, che non è altro che un risotto preparato con il farro, quindi un piatto tradizionale e innovativo allo stesso tempo, ricco di fibre, profumato, dolce e speziato. Lo potete considerare un primo piatto o un piatto unico abbondando con le porzioni, vegetariano, ma vi daremo anche delle varianti con prodotti di origine animale. Non fermatevi e cercate altre ricette con il farro, un cereale con ottime proprietà nutritive, ideali per una corretta alimentazione, versatile, utile anche per secondi piatti, antipasti, zuppe, pane e dolci.

    Ingredienti

    Ingredienti Farrotto alla zucca per quattro persone

    • Per il brodo
    • 1 cipolla piccola
    • 1 carota
    • 1 costa di sedano
    • 2 patate piccole
    • 1 pezzo di zenzero fresco
    • un rametto di prezzemolo
    • 1 cucchiaio di olio evo
    • 1 presa di sale grosso
    • Per il farrotto
    • 240 gr di farro perlato
    • 600 gr di zucca
    • 2 cipolltti bianchi
    • 1 costa di sedano
    • 1 bicchiere di vino bianco secco
    • 3 cucchiai di olio evo
    • 2 prese di sale fino
    • 3 chiodi di garofano
    • una generosa spolverata di noce moscata
    • qualche pistillo di zafferano
    • 40 gr di burro
    • 40 gr di parmigiano grattugiato

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Farrotto alla zucca

    Farrotto alla zucca

    Per prima cosa preparate le verdure per il brodo, pelate le patate e la carota, sbucciate la cipolla e pulite il sedano, lavate tutto.

    Farrotto alla zucca

    Prendete una pentola di medie dimensioni, riempitela di acqua, aggiungete una presa di sale grosso e mettete dentro le verdure, spellate il pezzo di zenzero e unitelo al resto.

    Farrotto alla zucca

    Dopo aver versato anche l’olio, pulite e lavate un rametto di prezzemolo, aggiungetelo nella pentola e mettete sul fuoco a fiamma media fino al bollore, poi dovrete abbassare a fuoco dolce.

    Farrotto alla zucca

    Nel frattempo prendete il necessario per il soffritto del farrotto, pulite il sedano e i cipollotti e con un coltellino tagliateli abbastanza fini.

    Farrotto alla zucca

    Versateli in un tegame a bordi bassi o medi e irrorate con l’olio, fate cuocere per 2-3 minuti a fiamma media, non fate soffriggere a fuoco alto, non rischierete di bruciare le verdure, che devono mantenersi morbide.

    Farrotto alla zucca

    Nel mentre preparate la zucca, prima di tutto togliete con un grosso coltello la buccia.

    Farrotto alla zucca

    Tagliatela poi a cubetti piccoli.

    Farrotto alla zucca

    Unite la zucca al soffritto, mescolate e fate cuocere insieme per 1-2 minuti a fuoco basso, per cominciare ad amalgamare i sapori, unite anche una presa di sale fino.

    Farrotto alla zucca

    Ora potete aggiungere le spezie, spolverizzate con la noce moscata e con la parte superiore dei chiodi di garofano, il fiore, mescolate e spegnete il fuoco.

    Farrotto alla zucca

    Unite invece la parte del gambo dei chiodi nel brodo.

    Farrotto alla zucca

    Verificate che il brodo sia pronto, e potrete considerarlo tale nel momento in cui sarete in grado di far entrare una forchetta agevolmente nella carota o nelle patate ormai morbide.

    Farrotto alla zucca

    Quindi potete versarne due mestoli nella pentola con la zucca e il soffritto e far cuocere coperto per 10 minuti.

    Farrotto alla zucca

    A questo punto versate il farro nel tegame e mescolatelo alle verdure.

    Farrotto alla zucca

    Fate tostare per circa un minuto, un minuto e mezzo.

    Farrotto alla zucca

    Aggiungete il bicchiere di vino bianco secco

    Farrotto alla zucca

    e fate evaporare, ci vorrà qualche minuto, ci raccomandiamo di eseguire una giusta evaporazione, perché il vino crudo nel risotto è uno dei difetti più gravi.

    Farrotto alla zucca

    Quando il vino sarà evaporato potete cominciare ad aggiungere nel tegame 3 mestoli di brodo, continuando la cottura a fiamma media.

    Farrotto alla zucca

    Aggiungete un’ultima presa di sale e qualche pistillo di zafferano, se non ne disponete basterà mezza bustina di quello in polvere.

    Farrotto alla zucca

    Ora non vi resta che continuare ad aggiungere brodo fino a che il farrotto non sarà cotto, ci vorranno circa 35 minuti.

    Farrotto alla zucca

    Trascorso il tempo necessario, assaggiate il farrotto per capire se sia pronto, se non lo è continuate a cuocere.

    Farrotto alla zucca

    Infine quando sarà cotto non lasciatelo asciutto, cercate di mantenerlo morbido, non alzate troppo la fiamma, deve rimanere un leggero velo di liquido denso.

    Farrotto alla zucca

    Spegnete il fuoco e unite burro e parmigiano, mescolate bene finchè non si saranno sciolti nel farrotto.

    Farrotto alla zucca

    Lasciate mantecare per due minuti.

    Farrotto alla zucca

    Servite il vostro farrotto alla zucca, decorando con una foglia di prezzemolo, giusto perché l’occhio vuole la sua parte.

    Varianti

    Provate questa ricetta con l’aggiunta di funghi freschi o secchi, da mescolare in cottura con la zucca prima di aggiungere il farro, oppure del radicchio, che con il suo sapore amarognolo, donerà equilibrio al piatto, aggiungetelo non prima di metà cottura.

    Invece per ricette non vegetariane suggeriamo l’aggiunta di salsiccia o speck, alimenti saporiti che contrastano con il gusto dolciastro della zucca, la salsiccia la potete aggiungere a metà cottura, lo speck alla fine, 5 minuti prima che il farrotto sia pronto, a cubetti o a fettine.

    Infine vi consigliamo una versione più cremosa di questo farrotto, invece di mantecarlo con burro e parmigiano, aggiungete del formaggio tipo caprino o robiola, fatelo sciogliere e servite.

    Vino consigliato

    Il vino che potete abbinare con il farrotto alla zucca, così come con altre verdure, può essere un Merlot, con un gusto morbido e una persistenza aromatica lunga e piacevole.

    Consigliamo anche un vino bianco fermo come un Fiano o un Grechetto, comunque di buona struttura e freschezza, che tra l’altro potete usare anche per la cottura, dove è sempre meglio non usare vini scadenti.

    Foto di Manuela

    VOTA:
    3.6/5 su 7 voti