Pandoro

Pandoro

Tempo:
3 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
410 Kcal/100gr

    Il pandoro non ha bisogno di troppe presentazioni, è sicuramente il più popolare tra i dolci di Natale, non sono poche infatti le persone che lo preferiscono di più rispetto all’altrettanto popolare panettone di cui spesso non sono graditi l’uvetta ed i canditi. Il pandoro famoso ormai in tutta Italia, è un dolce tipico veronese a base di farina, uova, burro e lievito. Tipica del pandoro è la sua forma a stella solitamente ad otto punte nonché il colore ambrato e il profumo di vaniglia. La ricetta del pandoro fatto in casa non è affatto semplice, per prepararlo infatti è necessario avere a disposizione un’intera giornata, la preparazione è complessa e il procedimento molto lungo. Tradizionalmente preparato con il lievito madre il pandoro che vi proponiamo di seguito è invece preparato con il lievito di birra. Non abbiate paura, il gusto finale del vostro dolce non sarà affatto alterato, infatti fra gli ingredienti del Pandoro il lievito gioca sì un ruolo fondamentale ma, nel caso specifico, l’utilizzo di un lievito piuttosto che un altro influisce sicuramente meno rispetto ad altri dolci dalla lievitazione naturale proprio a causa dell’acidità dell’impasto. Vediamo qui di seguito come preparare un Pandoro, gli ingredienti, i tempi e le fasi di lavorazione a cominciare dalla biga ovvero il pre-impasto.

    Ingredienti

    Ingredienti Pandoro per sei persone

    • 350 gr di farina
    • 120 gr di burro
    • 250 gr di latte intero
    • 1 arancia biologica
    • zucchero a velo vanigliato q.b.
    • 15 gr di lievito di birra
    • 5 uova di dimensioni normali
    • 100 gr di zucchero semolato
    • 1 pizzico di sale

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Pandoro

    ricetta pandoro

    Come sempre per prima cosa iniziate a preparare i vostri ingredienti in questo caso almeno i primi: grattugiate quindi, servendovi di un’apposita grattugia la buccia dell’arancia e fate sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di acqua tiepida.

    All’interno di una ciotola ampia, versate la farina insieme al sale, unite la buccia grattugiata dell’arancia e successivamente il lievito di birra, sciolto in un po’ d’acqua tiepida.

    Iniziate a lavorare l’impasto, poi poco alla volta continuando a lavorarlo, aggiungete il latte tiepido, il burro fuso ma non caldo, lo zucchero e i tuorli delle uova. Durante questo step vi suggeriamo di utilizzare una impastatrice o uno sbattitore elettrico. Incorporate quindi gli albumi montati a neve.

    Consiglio:

    per rendere il pandoro più goloso, aggiungere delle gocce di cioccolato all'impasto

    Con energia e per un periodo abbastanza lungo, lavorate il composto fino a quando non sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della ciotola.

    Copritelo e mettetelo a lievitare in un posto tiepido al buio. Se la temperatura è fresca ci vorrà più tempo, ma non mettete la pasta attaccata ad un calorifero per accelerare la lievitazione, lieviterà troppo in fretta e magari irregolarmente (la parte vicino al calorifero molto di più del resto.

    Dopo un paio di ore di lievitazione, lavoratelo nuovamente con energia. Versate poi l’impasto nello stampo per pandoro, dopo averlo imburrato ed infarinato. Vi suggeriamo di prestare attenzione durante questo l’impasto deve arrivare solo a metà dello stampo.

    Lasciate quindi lievitare di nuovo il composto in un posto tiepido per altre due ore, fino a quando non arriverà al bordo dello stampo.

    Cuocete il pandoro in forno caldo a 170 gradi per circa 50 minuti.

    Quando il pandoro sarà cotto, lasciatelo intiepidire nel forno spento, successivamente capovolgetelo su un piatto da portata.

    Al momento di servirlo cospargetelo di abbondante zucchero vanigliato.

    275 gr di farina

    200 gr di zucchero

    3 tuorli

    2 uova intere

    50 gr di acqua

    180 gr di burro morbido

    1 cucchiaio di zucchero vanigliato

    1 cubetto di lievito di birra

    All’interno del boccale del robot, inserite il burro e lasciatelo sciogliere per 3 minuti a 40° a velocità 4. Aggiungete anche l’acqua e il lievito, continuando a far andare il tutto a velocità 4 per altri 20 secondi.

    Incorporate le uova, lo zucchero normale e quello vanigliato, azionate quindi azionate la velocità 4 per 2 minuti fino a quando non otterrete un composto omogeneo. Lasciate le lame in movimento e aggiungete la farina, continuate a tenere la velocità 4 per altri 30 secondi.

    Lasciate l’impasto nel boccale, dovrà lievitare fino a raggiungere il coperchio. Non appena la lievitazione sarà sgonfia, azionate il robot per 30 secondi a velocità 4. Imburrate, infarinate lo stampo da pandoro e versate il composto, successivamente copritelo e lasciatelo lievitare fino a quando non raggiunge il bordo.

    Lasciate cuocere il tutto in forno caldo: per i primi 10 minuti a 220° successivamente a 180° per altri 25 minuti. Terminato il tempo di cottura togliete il pandoro dal forno solo quando risulta tiepido, ricoprite il tutto con abbondante zucchero vanigliato e successivamente servite!

    Foto di I Guinigi Best Partner

    VOTA:
    4.3/5 su 8 voti