come cucinare fave

Come cucinare le fave: ricette e metodi di cottura

2 di 10

2 di 10

Come cucinare le fave fresche

come cucinare le fave


La prima cosa che dovete tenere a mente se volete mangiare le fave fresche è che questo alimento, a differenza delle fave secche o congelate, non si possono conservare a lungo. Potete, infatti riporle in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico ma dovrete consumarle entro 3 giorni.
La seconda regola per cucinare le fave fresche consiste nel ricordarsi di lavarle accuratamente, estrarle dal baccello e privarle delle pellicine, solo in questo modo potrete gustare delle ottime fave fresche.
Se volete cucinare le fave fresche procedete in questo modo:

  • Pulite le fave, prima sgranatele staccando dal baccello una delle due estremità, poi dividete a metà il baccello e estraete le fave facendo scorrere il pollice;
  • Rimuovete dai semi l’escrescenza superiore;
  • Se la vostra ricetta lo prevede, rimuovete anche la pelle che riveste i semi, in questo modo avranno un gusto più dolce e delicato. Per farlo scottate le fave sgranate in una pentola d’acqua salata bollente per circa 2-3 minuti.
  • Quando i semi si saranno raffreddati prendeteli in mano fate una leggera pressione e la parte interna della fava uscirà automaticamente.

In questo modo, private della pellicina esterna, potete anche surgelare le vostre fave fresche: riponetele nei classici sacchetti per alimenti, assicurandovi che siano completamente asciutte e conservatele in freezer fino a 6 mesi.
Oltre ad essere bollite, le fave fresche, ben pulite e sgranate, possono anche esser cotte in padella per insaporire un secondo a base di pesce o per un secondo di carne.
Un modo sfizioso per utilizzare le fave fresche e sorprendere famigliari e amici con un antipasto davvero originale è la ricetta delle fave in cestini di parmigiano . Questo antipasto scenografico è semplicissimo da realizzare, non dovrete far altro che sciogliere il parmigiano per creare dei piccoli cestini che conterranno le fave fresche saltate in padella e insaporite con pomodoro, salvia, aglio e rosmarino.

2 di 10

Pagina iniziale

2 di 10

Parole di Sofia Messina

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Buttalapasta, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.