fritto misto

Il fritto misto all'italiana

2 di 8

2 di 8


Le regole per un buon fritto

Le regole per un buon fritto

Regola 1: usare l’olio di arachide che ha un alto punto di fumo e un gusto neutro adatto ad ogni tipo di cibo. L’olio extra vergine d’oliva va bene ma ha un gusto che non si abbina a tutto. L’olio d’oliva non è consigliato visto che si tratta di oli di bassa qualità rettificati.

Regola 2: tanto olio, per cui scegliete una padella a bordi alti o un tegame, e friggete i cibi poco alla volta.

Regola 3: la temperatura dell’olio dovrebbe essere 180 gradi, e di nuovo friggete poco alla volta per non farla abbassare.

Regola 4: i fritti si salano solo dopo la cottura.

Regola 5: servite subito i vostri fritti e soprattutto non copriteli per tenerli in caldo, per non far perdere la croccantezza.

Regola 6: l’olio si usa per una sola frittura.

Regola 7: non si spruzza del limone sopra il fritto.

2 di 8

Pagina iniziale

2 di 8

Parole di GIeGI

GIeGI è stata collaboratrice di Buttalapasta dal 2008 al 2013, spaziando tra tutte le tipologie di ricette, con un occhio di riguardo a quelle della tradizione regionale.

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Buttalapasta, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.