Cotolette filanti di caciocavallo

    photo-full
    Oggi prepareremo le cotolette filanti di caciocavallo. Il primo autore a parlarci del caciocavallo fu Ippocrate nel 500 a.C, affermando che probabilmente il nome derivava dal tipo di stagionatura di questo prelibato formaggio: infatti si lasciavano appese le forme di formaggio a due a due su delle pertiche, come se fossero a "cavalcioni". Si tratta di un formaggio a pasta filata, ottenuto dal latte di mucca e che piacerà tantissimo soprattutto ai bambini, specialmente se utilizzato per realizzare la ricetta che vi stiamo per suggerire.

    Ingredienti

    • 4 fette spesse di caciocavallo
    • pangrattato q.b.
    • sale q.b.
    • pepe q.b.
    • olio per friggere q.b.
    • 1 uovo
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    Sbattete l'uovo, aggiungete un po' di sale e pepe, senza esagerare, dato che il formaggio è piuttosto saporito di suo; quindi immergete le fette di caciocavallo nell'uovo ricoprendole completamente. 

    Passate le fette di formaggio nel pangrattato, facendo in modo che restino ricoperte su entrambe le superfici in modo uniforme; quindi friggete queste cotolette nell'olio caldo, rigirandole più volte, fino a quando si doreranno, ma senza far sciogliere completamente il caciocavallo all'interno. 

    Scolate le cotolette di formaggio ed adagiatele su un foglio di carta da cucina, in modo che perdano l'unto in eccesso; quindi servitele subito. 

    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA