Faraona ai fichi secchi

    photo-full
    Per il Pranzo di Natale vi proponiamo questa ricetta; la faraona ai fichi secchi. Si tratta di un piatto raffinato giocato sul contrasto tra il sapore del volatile e quello fruttato ed aromatico dei fichi secchi. Questa ricetta è piuttosto facile da fare, ma per un buon risultato come al solito occorre una faraona di buona qualità, e grandina (scegliete la più grande che trovate), ed anche fichi secchi di buona qualità. Se preferite potete sostituire parte dei fichi con albicocche o pesche secche, per un gusto più fresco.  

    Ingredienti

    • 1 bella faraona grandina, e se possibile allevata a terra o biologica
    • 1 kg. di fichi secchi
    • rum scuro q.b.
    • olio d’oliva extra vergine q.b.
    • sale e pepe macinato o pestato al momento q.b.
    Ricettari correlati Scritto da GIeGI

    Preparazione

    Il giorno prima mettete i fichi in ammollo nel rum (devono essere coperti), e lasciateli gonfiare almeno tutta la notte.

    Al momenti di cucinare la faraona, preriscaldate il forno a 180 gradi.

    Farcite la faraona con qualche fico, salatela e pepatela all’interno e all’esterno. Ungetela con un filo d’olio.

    Mettete la faraona in forno e cuocetela per circa 30 minuti. Aggiungete gli altri fichi con il rum dell’ammollo, e continuate la cottura per altri 30 minuti. Durante tutta la cottura ricordatevi di bagnare di tanto in tanto la faraona con i succhi di cottura o con un goccio di brodo,

    Alla fine della cottura i fichi dovranno essere caramellati e la faraona ben dorata.