Tegamino alla lodigiana

    photo-full
    Il tegamino alla lodigiana è un antipasto semplice a base di tartufo bianco e grana padano. Il termine tegamino deriva dall'uso tradizionale di cucinarlo in tegamini individuali in cui alternare uno strato di tartufo bianco tagliato a lamelle ad uno di grana padano ridotto in scaglie: il tutto è condito con un pizzico di sale e fiocchetti di burro. L'origine del piatto è della zona padana tra Pavia e Piacenza. Se non avete i tegamini potete anche preparare tutto insieme in padella antiaderente, sempre a strati, ma stare ben attenti alla dose di burro e alla cottura che non dovrà superare un paio di minuti, per evitare che il composto si riduca in poltiglia.

    Ingredienti

    • 1 tartufo bianco da circa 100 g
    • 250 g di grana padano
    • 20 g di burro
    • Sale
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    Prendete 4 tegamini di coccio e imburrateli leggermente. Poi disponete il tartufo tagliato a lamelle (meglio se con l'apposito tagliatartufi). 

    Formate poi uno strato di scaglie di grana, per poi ricoprire con tartufo.

    Mettete un po' di sale su ogni strato di tartufo. Poi ricoprite con qualche fiocchetto di burro ogni tegamino. 

    Infornare a 200°C per circa 5 minuti. Servite tiepido. 

    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI