Castagnole

  • Commenti (5)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

ricetta castagnole

  • Difficoltà Difficoltà:

    Facile

  • Tempo Tempo:

    20 min 

  • Persone Persone:

    8

  • Calorie Calorie:

    502 kcal/100gr

Le castagnole sono uno dei più noti dolci di Carnevale, e diciamolo pure uno dei più golosi. Poco si sa dell’origine di queste frittelle che si preparano principalmente nel Lazio e in Romagna nel periodo di Carnevale. Ma questo dolce, che molto probabilmente prende il nome dalle castagne alle quali assomiglia come colore e forma, è conosciuto ed apprezzato in tutta Italia e per tutto l’anno. Qui trovate la ricetta classica delle castagnole, e per chi, purtroppo, anche a Carnevale conta le calorie, vi diamo anche la ricetta delle castagnole al forno, molto più leggere.

Ingredienti (dosi per 8 persone)

  • 200 grammi di farina 00
  • 2 uova
  • 50 grammi di zucchero semolato
  • 50 grammi di burro morbido (basta toglierlo dal frigorifero per tempo)
  • mezza bustina di lievito in polvere per dolci (tipo Bertolini o Pane degli Angeli)
  • un pizzico di sale
  • due cucchiai di liquore all’anice o altro superalcolico
  • la buccia grattugiata di un limone bio oppure il contenuto di mezza bacca di vaniglia o un po’ di vanillina o di estratto di vaniglia
  • zucchero a velo q.b.
  • olio di arachidi o strutto q.b.

Preparazione

  1. Versate in una ciotola la farina, le uova sgusciate, lo zucchero semolato, il lievito in polvere, il sale, il burro a pezzetti, il liquore, e l’aroma scelto (limone o vaniglia). Impastate il tutto fino ad ottenere una pasta omogenea e non troppo molle, se necessario unite ancora un po’ di farina.

  2. Prendete la pasta e lavorandola sulla spianatoia, ottenete prima dei filoncini con diametro di circa 2 cm, poi tagliateli a pezzetti e date la forma di una pallina a ciascuno.

  3. Scaldate abbondante olio o strutto in una padella, o ancora meglio in un tegame di piccolo diametro, alto e stretto. Deponete poche castagnole alla volta nell’olio caldo, e friggetele, rigirandole spesso, fino a quando saranno belle gonfie e dorate. Scolatele, e mettetele a perdere l’eccesso di unto su carta assorbente da cucina. Spolverizzatele con lo zucchero a velo e servitele calde.

Consigli per ottenere delle castagnole perfette
L’aggiunta del liquore nell’impasto aiuta ad ottenere delle castagnole ben gonfie, quindi non omettetelo; se non avete il liquore all’anice va benissimo un altro, basta che sia decisamente alcolico; se avete dei bimbi non preoccupatevi a fine cottura l’alcol sarà evaporato. Per ottenere delle castagnole dal gusto perfetto senza sentore di “unto” usate lo strutto, ma soprattutto non usate l’olio d’oliva perchè alla fine il suo sapore intenso si farà sentire. Ultima avvertenza, cercate di fare in modo che il livello dell’olio o strutto in cui friggerete le castagnole sia molto alto, usando un tegame alto e stretto invece di una padella, in questo modo le castagnole assorbiranno meno grasso e saranno più leggere.

Castagnole al forno
Se preferite una versione leggera delle castagnole provate questa ricetta che prevede la cottura la forno, anche se vi avvertiamo che il risultato sarà sempre goloso ma un po’ diverso dalla ricetta che prevede la frittura. Impastate sulla spianatoia o in una ciotola 400 grammi di farina, due uova, 150 grammi di zucchero, un pizzico di sale, 30 grammi di burro, una bustina di lievito per dolci, un po’ di buccia di limone o di vaniglia per aromatizzare, 1/2 bicchiere di vino bianco secco. Fate riposare alcuni minuti l’impasto, poi come nella ricetta precedente preparate delle palline, quindi con un coltellino affilato intagliateci sopra una croce. Deponete le palline su delle placche coperte da carta forno e cuocetele nel forno preriscaldato a 200 gradi per circa 10 minuti; ma sorvegliate la cottura perchè il tempo esatto dipende molto dal tipo di forno usato, comunque alla fine le castagnole al forno dovranno essere dorate.

Foto di Caleb Lost

Ven 11/01/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
8 febbraio 2010 16:39

la ricetta è da migliorare molto..

Rispondi Segnala abuso
Diana 3 febbraio 2013 11:07

ho fatto le castagnole al forno… sono dei biscotti, non hanno nulla di simile alla ricetta originale.

Rispondi Segnala abuso
Diana 3 febbraio 2013 11:09

Ho fatto le castagnole al forno: sono venuti fuori dei biscotti, non hanno nulla che ricordi le castagnole, sinceramente.

Rispondi Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 4 febbraio 2013 14:12

Diana, purtroppo la versione al forno delle castagnole risulta diversa dall’originale, perche’ questi dolci sono nati per essere fritti; si tratta di fare un compromesso tra le calorie e la golosità. Comunque se ci si limita a mangairli a Carnevale anche i dolci fritti alla fine non sono così dannosi.

Rispondi Segnala abuso
OperatriceGio 8 febbraio 2013 22:49

ho fatto le castagnole per la prima volta: sono discrete si deve migliorare

Rispondi Segnala abuso
Seguici