Casatiello napoletano, non dimenticare di fare questo: rischi di rovinare tutto

casatiello napoletano ricetta

Casatiello napoletano: ricordati di fare questo o rovinerai tutto (Buttalapasta.it)

La vera ricetta del casatiello napoletano: attenzione a non fare questo grave errore o rischi di rovinare tutto!

Quella del casatiello è una ricetta tipicamente napoletana, che di solito si porta in tavola in occasione delle feste. Sfizioso e saporito, questo rustico è perfetto da gustare sia come antipasto che come piatto unico oppure al posto del pane.

Come certamente saprai, ne esistono di diverse varianti in base alla propria tradizione famigliare o alla zona di origine. Molti lo confondono con il tortano, tuttavia si tratta di due preparazione differenti.

Ma al di là di rivisitazioni e personalizzazioni, è solo una la ricetta originale. Vediamo subito come realizzarla e che cosa devi assolutamente ricordarti di fare se non vuoi rischiare di rovinare tutto.

Casatiello napoletano: fai attenzione a questo errore o rovinerai tutto

Se vuoi realizzare un casatiello napoletano a regola d’arte non devi soltanto seguire la ricetta originale alla lettera, ma devi anche stare attento a non commettere questo errore apparentemente banale, ma che può davvero rovinare il risultato finale. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

casatiello napoletano errore

Casatiello napoletano: attenzione a non fare questo errore (Buttalapasta.it)

Ingredienti

  • 550 grammi di farina 00;
  • 7 grammi di lievito di birra secco;
  • 2 cucchiaini di zucchero;
  • 300 millilitri d’acqua;
  • 50 millilitri d’olio extravergine d’oliva;
  • 25 grammi di strutto;
  • 1 cucchiaino di sale fino;
  • 200 grammi di salame;
  • 150 grammi di provola;
  • 80 grammi di pecorino grattugiato;
  • 4 uova.

Preparazione

  1. Per preparare il casatiello napoletano con le tue mani comincia a versare in una scodella la farina, il lievito e lo zucchero.
  2. In una ciotola a parte metti l’olio extravergine d’oliva e l’acqua tiepida. Unisci lo strutto ed il sale e poi aggiungi la farina un poco per volta andando ad impastare per bene.
  3. Quando avrai ottenuto un composto abbastanza compatto, continua a lavorarlo su un piano da lavoro infarinato. Una volta ricavato un panetto, pratica una croce in superficie e mettilo a lievitare coperto con la pellicola trasparente per un’ora e mezza circa.
  4. Trascorso il tempo necessario, stendi l’impasto e poi ripiegalo a rettangolo. Stendi di nuovo il tutto con il mattarello e rifinisci i bordi, tagliando delle striscioline di pasta che ti serviranno dopo.
  5. A questo punto, ungi la superficie con un po’ di strutto ed aggiungi il salame e la provola tagliati a cubetti ed una generosa spolverata di pecorino grattugiato.
  6. Arrotola l’impasto su se stesso partendo dal lato più lungo, in modo da ricavare una sorta di salsicciotto.
  7. Ungi uno stampo a forma di ciambella e mettici dentro il casatiello, congiungendo le due estremità.
  8. Disponi le 4 uova crude in superficie e fissa ciascuna di queste con una croce formata con le striscioline di impasto precedentemente tenute da parte.
  9. Lascia lievitare ancora per 20 minuti e inforna il tuo casatiello in forno preriscaldato ventilato a 170 gradi per 40-45 minuti. Non ti resterà infine che sfornarlo e gustarlo in buona compagnia.

Attenzione, però, a non commettere questo errore. Gli ultimi minuti di cottura ricordati di abbassare la temperatura del forno per evitare di bruciare tutto.

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti