Difficoltà nella scelta del vino al ristorante? Ecco i consigli per fare bella figura

scegliere vino ristorante

I consigli degli esperti per scegliere il vino al ristorante (Buttalapasta.it)

Non sei un esperto e non sai mai quale vino scegliere al ristorante? Ecco qualche consiglio per non fare brutte figure.

Quando vai al ristorante non sai mai che vino scegliere? Niente paura, non serve per forza essere un grande sommelier per prendere la decisione giusta. Basta, infatti, seguire i consigli degli esperti per fare un vero figurone. In questo modo, non solo riuscirai a selezionare la bottiglia più adatta alle tue esigenze e ai tuoi gusti, ma andrai anche ad esaltare al massimo tutte le portate da te ordinate.

Prima, però, di svelarti tutti i segreti del mestiere cerchiamo di capire quali errori devi assolutamente evitare per non apparire fuori luogo.

Ricordati innanzitutto di non far mai roteare un calice di bollicine e di non capovolgere la bottiglia finita nel cestello del ghiaccio. Non tenere inoltre in mano il calice dalla coppa, ma soprattutto non offrirti mai di assaggiare il vino per primo, dal momento che non sei un grande conoscitore della materia.

Non sai mai quale vino ordinare al ristorante? I consigli per fare la scelta giusta

Anche se non sei un esperto sommelier, dopo aver letto il nostro articolo di oggi, anche tu riuscirai scegliere il vino al ristorante senza fare brutte figure. Basta, infatti, seguire i consigli dei professionisti del settore per ordinare la bottiglia più adatta ai tuoi gusti e che meglio accompagna i piatti selezionati.

come scegliere vino

Come scegliere il vino al ristorante (Buttalapasta.it)

Il primo sistema per scegliere il vino è proprio quello di abbinarlo al menu, facendo magari degli accostamenti classici. A tal proposito con affettati, formaggi e piatti a base di carne è sempre indicato optare per un vino rosso. Con le portate di pesce si può chiedere un bianco o un rosato. Se, poi, non vuoi assolutamente sbagliare dai la priorità a vini rossi leggeri e alle bollicine che di norma sono più versatili.

Un altro metodo sicuro ed efficace è scegliere una bottiglia che già si conosce e che sappiamo ci piace. In tal caso, però, il rischio è quello di seguire troppo il gusto personale a discapito dell’abbinamento vino-cibo. Meglio, quindi, cercare un punto di incontro fra questi due aspetti.

Infine, qualora non si sappia proprio da che parte cominciare, è sempre possibile chiedere consiglio senza timore o vergogna al sommelier del ristorante, il quale saprà certamente suggerirci il vino migliore sia in base alle nostre preferenze, sia in base ai piatti che andremo a mangiare.

Parole di Veronica Elia

Potrebbe interessarti