Reddito alimentare, ecco chi può ottenerlo e come: i dettagli da conoscere

Reddito alimentare come richiederlo

Il Reddito alimentare è un'agevolazione pensata per sostenere le famiglie e i soggetti in difficoltà economica - buttalapasta.it

Il Reddito alimentare è una delle nuove agevolazioni pensate dal Governo che possono ottenere determinati soggetti: come richiederlo.

Il Reddito alimentare si inquadra come una delle misure pensate dal Governo a sostegno di tutti quei soggetti e di quelle famiglie che si trovano in difficoltà economica e che, a causa degli aumenti generalizzati nei prezzi di molti beni alimentari, non riescono nemmeno a fare la spesa.

Nel periodo di crisi economica allarmante che stiamo vivendo, questa misura si propone due obiettivi onorevoli: sostenere chi si trova in condizioni di povertà e di disagio economico, ma anche ridurre gli sprechi alimentari.

Il Reddito alimentare, infatti, consiste nel ridistribuire gratuitamente alle persone e alle famiglie più bisognose, i prodotti alimentari invenduti che si trovano nei negozi della distribuzione alimentare. Questi possono essere alimenti che hanno una scadenza vicina o una confezione difettosa, per esempio.

A chi spetta il Reddito alimentare e come richiederlo

Per il Reddito alimentare il Fondo per la sperimentazione del reddito alimentare ha stanziato 1,5 milioni di euro per l’anno 2023 e un finanziamento di 2 milioni di euro all’anno a partire dal 2024 con l’obiettivo di distribuire gratuitamente i prodotti invenduti della Grande Distribuzione Organizzata (GDO) a circa 3 milioni di persone in condizioni di povertà assoluta.

Attualmente il Reddito alimentare è in fase di sperimentazione per 3 anni solo in alcuni comuni italiani, come nelle città metropolitane di Genova, Firenze, Napoli e Palermo ed è stato il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a fornire ai comuni e agli enti interessati le istruzioni per mettere in atto questa nuova agevolazione a sostegno delle famiglie più bisognose.

Reddito alimentare come richiederlo

È possibile fare domanda di Reddito alimentare fino al 31 marzo 2024 – buttalapasta.it

I Comuni inclusi nella sperimentazione hanno tempo fino al 31 marzo 2024 per presentare al Ministero i progetti per accedere al fondo. Se la sperimentazione avrà esito positivo, il Reddito alimentare verrà esteso ad altri comuni. I soggetti che vogliono beneficiare della misura, possono presentare domanda inviando una richiesta di abilitazione all’indirizzo e-mail supporto.redditoalimentare@lavoro.gov.it.

Possono usufruire del Reddito alimentare:

  • i soggetti inclusi negli elenchi detenuti dalle Organizzazioni partner Territoriali (OpT) della distribuzione del programma Fead (Fondo di aiuti europei agli indigenti)
  • gli individui segnalati dai servizi sociali territoriali competenti o da altre organizzazioni del Terzo Settore che operano sul territorio interessato

I soggetti beneficiari potranno prenotare il proprio pacco grazie ad un’applicazione smartphone e ritirarlo presso uno dei centri di distribuzione indicati dai Comuni. I soggetti considerati fragili, i pensionati e coloro che non sono autosufficienti, riceveranno il pacco prenotato direttamente a domicilio.

Parole di Flavia Scirpoli

Potrebbe interessarti