Se sei allergico al nichel, sono questi i cibi che devi categoricamente evitare: l'allarme degli esperti

alimenti che contengono nichel

I cibi da evitare se c'è un'allergia al nichel - buttalapasta.it

Ci sono alimenti che contengono nichel e che bisogna assolutamente evitare in caso di allergia: ecco quali.

Il nichel è un metallo pesante e l’allergia a questo materiale è ampiamente diffusa. Molte persone ne sono allergiche e si possono verificare fastidiose irritazioni o effetti da intossicazione quando se ne viene a contatto. Quel che spesso non si pensa o non si sa è che ci sono anche cibi che contengono nichel.

Sono numerosi gli alimenti in cui è presente questo metallo e che quindi sono certamente da evitare se c’è una predisposizione ad un allergia a questo elemento, o se è proprio conclamata. I cibi contengono nichel in quantità diverse, più o meno elevate. Di per sé non risulta nocivo, ma può essere un allergene e causare diversi problemi. Le reazioni possono essere cutanee e non solo.

Si parla di sindrome da allergia da nichel e nello specifico si tratta di una reazione del sistema immunitario quando il corpo viene a contatto con questo metallo pesante. Ci sono casi di sintomatologia più leggera che prevede lievi arrossamenti della pelle o reazioni cutanee con forme di dermatite allergica da contatto, denominata D.A.C.

Gli alimenti che contengono nichel: consocerli per evitarli in caso di allergia

Tra i problemi che può causare il nichel in presenza di un’allergia ci sono anche manifestazioni di fastidi più forti come mal di testa, gonfiori addominali, fastidi gastrici e nausea, ma anche apatia e sensazione di stanchezza, e nel caso della cosiddetta sindrome sistemica da nichel (S.N.A.S) c’è anche la difficoltà a perdere peso nonostante i tentativi e l’impegno concreto.

alimenti che contengono nichel

Gli alimenti da cui stare alla larga se si è allergici al nichel – buttalapasta.it

Le reazioni cutanee possono manifestarsi sulle mani, nei polsi e sulle orecchie. Per accertarsi di avere un’allergia al nichel esiste il patch test, un apposito esame che stabilisce se è presente e a che livelli. Gli alimenti che contengono nichel sono più numerosi di quello che si immagina. Tra essi spiccano le verdure. Tra queste ci sono pomodori, asparagi, funghi, cipolle, porri, ma anche spinaci e patate. Queste ultime contengono nichel soprattutto se vengono bollite con la buccia. Ma tra gli ortaggi in cui il metallo è presente rientrano anche i cavoli, i cavolfiori, i broccoli, la zucca, e ancora carciofi, fagiolini, cicoria, sedano e rapa.

Anche la frutta non ne è priva. In caso di allergia è meglio stare alla larga da uva passa, pere, prugne, cocco, ananas, nespole e amarene. Per quanto riguarda la frutta secca lo contengono mandorle, noci, arachidi, pistacchi e nocciole. Il nichel si trova anche in cereali come il miglio, il grano saraceno, la farina di mais, l’avena, la farina 0, la crusca, il farro e il malto.

Tra i legumi lo troviamo in fagioli, soia, lenticchie, ceci e piselli. Anche il fegato di manzo e il prosciutto contengono livelli di nichel e nel pesce lo si trova nei gamberi, negli scampi, così come in cozze, calamari, aringhe, seppie, nello sgombro, nel polpo, nel salmone, e in vongole ed ostriche. Una piccola percentuale di nichel c’è anche in orignao, basilico, noce moscata, ginepro, cannella, menta, sesamo e prezzemolo. Non sono esenti neppure cacao e cioccolata, liquirizia e nel caffè, in quello d’orzo e pure nella camomilla.

Parole di Romana Cordova

Potrebbe interessarti