Sostituire l'olio extravergine d'oliva si può: ecco alcune alternative che ti faranno risparmiare

come sostituire l'olio extravergine d'oliva

Come sostituire l'olio extravergine d'oliva: le alternative più economiche (Buttalapasta.it)

Come sostituire l’olio extravergine d’oliva con delle alternative più economiche: tutti i prodotti da mettere nel carrello della spesa.

Nell’ultimo periodo i generi alimentari sono andati incontro ad un notevole aumento dei prezzi. In particolare, fra i prodotti che hanno subito il maggior rincaro troviamo senza dubbi l’olio extravergine d’oliva, uno degli ingredienti principali della cucina mediterranea.

Chi l’ha acquistato di recente sa benissimo che una bottiglia da un litro d’olio è ormai arrivata a costare più di 8-9 euro al pezzo, facendo lievitare così notevolmente lo scontrino alla cassa del supermercato.

Ad ogni modo, se vuoi risparmiare qualche soldo ti interesserà sapere che ci sono alcune alternative più economiche con cui sostituire l’olio extravergine d’oliva a tavola. Scopri subito quali sono e non te ne pentirai!

Come sostituire l’olio extravergine d’oliva con delle alternative più economiche

Se stai facendo di tutto pur di riuscire a risparmiare qualche soldo quando vai a fare la spesa, ti interesserà sapere che uno dei prodotti che ormai costa più di tutti, vale a dire l’olio extravergine d’oliva, può essere sostituito con delle alternative altrettanto valide, ma decisamente più economiche. Segui subito i nostri consigli e noterai un bella differenza alla cassa del supermercato.

Sostituire l'olio extravergine d'oliva

Le alternative per sostituire l’olio extravergine d’oliva (Buttalapasta.it)

  • Olio di cocco: si ottiene dalla polpa del cocco. Il suo punto di fumo è piuttosto alto, pertanto è ottimo per la frittura e la cottura al forno.
  • Olio di avocado: anch’esso si ottiene dalla polpa dell’omonimo frutto ed è un’alternativa sana e deliziosa al classico olio d’oliva. Ha una consistenza burrosa e cremosa ed il punto di fumo è piuttosto alto.
  • Burro chiarificato: in generale l’olio d’oliva può essere sostituito con il burro. Per friggere si consiglia di usare del burro chiarificato che ha un alto punto di fumo.
  • Olio di sesamo o di lino: ha un sapore molto particolare, per questo non è adatto a tutte le preparazioni. Per esempio, è poco indicato per i dolci. Al contrario, è la base ideale per preparare salse e per saltare gli ingredienti in padella. Inoltre, va bene per condire le insalate e per realizzare delle gustose marinature.
  • Yogurt: è perfetto da usare al posto dell’olio nei prodotti da forno, in quanto aggiunge cremosità all’impasto, specialmente nel caso dei dolci.
  • Salsa di mele: anch’essa si può usare per fare i dolci e il pane. Contiene tantissime sostanze nutritive e poche calorie. Inoltre, aggiunge naturalmente umidità e dolcezza all’impasto.

Ora che conosci quali sono le alternative al buon vecchio olio extravergine d’oliva ogni tanto potrai usare queste al suo posto con ottimi risultati sia per la dieta che per il portafogli.

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti