Cozze con il salame piccante

Cozze con il salame piccante

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

cozze (o muscoli o peoci o mitili) con il salame piccante Vi proponiamo delle insolite e sapide cozze con il salame piccante, un’idea originale per preparare questi neri e lucidi molluschi che crescono nei nostri mari, detti anche muscoli o peoci o mitili (attenzione usate solo quelli acquistati con tutte le certificazioni). Il risultato è un piatto molto saporito e leggermente piccante che deve essere accompagnato con del buon pane casereccio. Questa ricetta è consigliata a chi non vuole rinunciare ad una giusta dose di colesterolo neanche quando mangia il pesce; non ridete, queste persone esistono, e noi le abbiamo conosciute.

Ingredienti

  • 2 kg. circa di cozze (dette muscoli a Genova, peoci a Venezia, e mitili in italiano, cozze è un termine originario dal sud)
  • 150 g. di salame piccante abbastanza stagionato (ottimo sarebbe quello napoletano a forma di ferro di cavallo)
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • un po’ di prezzemolo tritato

Preparazione

Pulite le cozze seguendo le nostre indicazioni e fatele aprire; eliminate quelle non aperte, e i gusci vuoti, poi filtrate l’acqua prodotta in cottura e mettetela da parte.  
Nel frattempo eliminate la buccia dal salame piccante e tagliatelo a fettine sottili. Pulite la cipolla e l’aglio e tritateli, poi fateli rosolare dolcemente nell’olio in un capace tegame, alzate la fiamma ed unite il salame e rosolate brevemente anch’esso.  
Gettate nel tegame le cozze, il loro liquido di cottura e il vino bianco. Fate cuoceree a fuoco vivo mescolando in modo che le cozze si insaporiscano bene.  
Spolverate con il prezzemolo tritato e servite subito.  
La ricetta originale prevedeva di gettare nel soffritto con il salame le cozze chiuse, noi preferiamo aprirle a parte per essere sicuri di non servire delle cozze “problematiche” o semplicemente dei gusci vuoti, e per essere sicuri che nel liquido non ci sia sabbia.  
Foto da zingueursband.free.fr

Parole di GIeGI