Ricette e consigli per cucinare con il Wok

  • Commenti (3)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Ricette e consigli per cucinare con il Wok

Il wok non è solo una padella “speciale”, è anche uno strumento eccellente per cucinare velocemente, in modo sano e saporito.

  • Wok con griglia e bastoncini
  • Wok con preparazione tipica
  • Wok elettrico
  • Wok tradizionale in acciaio
  • Preparazione dl wok

L’utilizzo del wok richiede organizzazione perché la cottura di solito è molto veloce: vi consiglio quindi di tenere a portata di mano tutti gli ingredienti già pronti per essere cotti e tutti gli utensili connessi al wok. Di solito è indispensabile il charn, cioè una specie di spatola un po’ concava (di plastica se usate una wok antiaderente) e poi possono esservi utili una specie di schiumarola a rete per i fritti e dei bastoncini per rigirare gli ingredienti.

wok utensili

Le tipologie di wok

Il wok tradizionale cinese è una capiente padella bombata in acciaio, con bordi alti, diametro dai 33/36 centimetri fino agli 80, dotata di due manici di metallo e dal fondo rotondo.
In commercio si trovano dei wok, più moderni e pratici da utilizzare. I materiali possono variare, dai tradizionali in acciaio, acciaio inox, ghisa, alluminio, fino ai più utilizzati antiaderenti e elettrici.
Mentre i primi conducono meglio il calore e quindi permettono una cottura più veloce, gli ultimi si puliscono più facilmente e permettono di utilizzare meno grassi. Io mi trovo molto bene con il wok antiaderente.

wok antiaderente


wok elettrico


Preparazione e cura del wok


Se utilizzate un wok in acciaio, dovete rimuovere una pellicola antiruggine, prima di utilizzare il wok per la prima volta. Questo si fa facendo bollire nel wok acqua e bicarbonato per 15 minuti. Svuotatelo e rimuovete la pellicola, poi asciugatelo e passatelo con uno scottex intriso di olio di semi, finchè questo non rimarrà pulito. Infine rimettetelo sul fuoco per un altro quarto d’ora, in modo che l’olio venga assorbito. Prima di utilizzare il wok per la prima volta, ripetete l’operazione.
Dopo le prime cotture, si formerà la cosiddetta “wok hay“, cioè una pellicola scura composta di olio e residui di cottura; non va assolutamente eliminata perché da al cibo un sapore caratteristico e rende la padella antiaderente.
Ricordatevi che l’interno del wok, sia antiaderente che tradizionale, non va mai pulito con detersivi e pagliette, perché si rovinerebbe e guasterebbe il sapore del cibo!

wok preparazione

Regole per la cottura

Alcuni semplici consigli da tenere sempre a mente:

  • Preparate tutti gli ingredienti prima di iniziare la cottura, in modo da rendere tutto più veloce ed agevole
  • Mescolate spesso gli ingredienti e fateli cuocere velocemente. Il wok è straordinario proprio perché raggiunge temperature elevate in poco tempo
  • Il coperchio serve solo nel caso vogliate cuocere a vapore con l’apposita griglia, spesso fornita nella confezione
  • Se dovete cuocere dei bocconi di carne, cuocetene pochi alla volta in modo che non diventino duri
  • Naturalmente il wok si adatta in particolare alla gastronomia cinese, ma potete utilizzarlo anche per preparare, con un tocco di fantasia, i vostri piatti tradizionali.
    Di seguito vi elenco alcuni piatti tipici, i più gustosi (secondo me) fra quelli provati. Alcuni ingredienti sono tipici della cucina cinese, ma, come saprete, si trovano facilmente nei supermercati. Queste preparazioni richiedono l’uso del wok, che coferirà loro un gusto e una cottura peculiari:

  • Tempura di gamberi e verdure
  • Curry di zucca e cocco
  • Gamberi al miele con sesamo
  • Pollo in salsa aromatica
  • Tofu Ma Por
  • Maiale al sesamo
  • Pollo e melanzane al curry rosso
  • Melanzane in salsa piccante di fagioli
  • Mar 26/02/2008 da

    Commenta

    Ricorda i miei dati

    I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

    Pubblica commento
    Samuele 11 settembre 2011 12:53

    Ciao a tutti, ho acquistato una wok antiaderente. La prima, e la seconda volta, è andata bene. Le prime 3 volte che l’ho usata ho fatto delle verdure (zucchine, patate, melanzane, cipolle) sfumandole, verso la fine, con 1/4 di bicchiere di vino bianco. L’ho lavata con spugnetta liscia e sapone, ed ho notato che ha cominciato già a perdere il trattamento al teflon.
    Oggi l’ho usata nuovamente ed ho notato che la roba si stava attaccando, pur avendo una fiamma media.
    Sapete dirmi come mai?

    Grazie

    Rispondi Segnala abuso
    Rino 9 febbraio 2012 10:00

    Io ho preferito comprare quella in acciaio, ottima e non attacca.
    ciao

    Segnala abuso
    GIeGI
    GIeGI 11 settembre 2011 22:41

    Prima di tutto non usare piu’ questo wok
    Se era un prodotto di basso costo gettalo e acquistane uno migliore, magari di acciaio o di ferro o ghisa cosi’ non ci saranno piu’ problemi
    Se invece era di buona qualita’ portalo dove lo hai acquistato e chiedi una sostituzione (sopratutto se hai una garanzia) perche’ potrebbe trattarsi un pezzo venuto male

    Rispondi Segnala abuso
    Seguici