Come dosare correttamente farina e lievito per un risultato perfetto: il trucco che ti eviterà impasti sgonfi

come dosare lievito e farina

Il modo giusto di dosare lievito e farina - buttalapasta.it

Dosare lievito e farina nel modo giusto è essenziale per ottenere buoni risultati: con questo trucco scopriamo dosi adeguate.

La lavorazione dei lievitati richiede abilità nelle varie fasi del processo di preparazione, ma soprattutto c’è un elemento essenziale che non si può trascurare. Per realizzare ottimi prodotti da forno, che siano pane, pizza, focacce o dolci, non è necessario soltanto rispettare i giusti tempi di lievitazione e manipolare la pasta secondo determinate regole, ma bisogna dosare gli ingredienti in modo perfetto. 

È principalmente il rapporto tra la quantità di farina e quella di lievito che deve essere proporzionato nel migliore dei modi. Il trucco per la buona riuscita dei prodotti lievitati sta proprio tutto lì. Molto spesso, certo, si segue alla lettera una ricetta e si inseriscono questi due ingredienti nelle esatte dosi indicate. Ma può capitare che la ricetta non sia perfetta e che le dosi non siano quelle corrette. Diventa importante quindi conoscere le proporzioni in base alle varie tipologie di lievito.

Lievito e farina: il corretto rapporto tra i due per avere prodotti perfetti

Il lievito di birra è quello solitamente usato per le preparazioni che devono gonfiare e risultare alte e morbide. La quantità da utilizzare dipende da vari fattori: il tipo di farina, la temperatura dell’ambiente in cui ci si trova, il tempo di lievitazione che avrà quel prodotto in base al risultato che si desidera raggiungere.

Questo lievito è un organismo vivente che a contatto con gli zuccheri attiva un processo di fermentazione che produce anidride carbonica e alcol. È la prima a gonfiare l’impasto formando una struttura soffice e porosa. Come regolarsi sul dosaggio del lievito? Prendendo in considerazione un impasto realizzato con 500 g di farina di grano si considera che si dovrebbero usare circa 5 – 15 g di lievito di birra fresco.

come dosare lievito e farina

La quantità adegauta di lievito e farina per ottimi impasti – buttalapasta.it

In particolare: 5 g di lievito di birra fresco servono per le lunghe lievitazioni, quelle che arrivano ad 8 ore o più. In questi casi la lievitazione avviene in frigorifero. La quantità media di lievito, e cioè 10 g, è indicata per lievitazioni di circa 2-4 ore ad una temperatura ambiente che si aggira tra i 20° e i 25°. Si tratta dell’indicazione fornita per la maggior parte delle ricette di pane.

Quando la lievitazione è più breve, in un tempo di meno di 2 ore si utilizza generalmente una quantità di lievito di birra sui 12- 15 g circa. Maggiore è la dose del lievito più viene accelerato il processo di lievitazione. Alcuni tipi di farina come la Manitoba, richiedono un po’ più di lievito perché ha una capacità maggiore di trattenere i gas che si producono nella fermentazione. Le temperature più calde favoriscono la lievitazione in tempi più rapidi, al contrario per quelle fredde ci vuole più tempo.

Infine c’è da considerare anche il gusto personale: si può preferire un aroma di lievito più persistente oppure un leggero sentore appena accennato. Questo ovviamente varia dalla quantità che può essere leggermente cambiata anche a questo scopo.

Parole di Romana Cordova

Potrebbe interessarti