Cozze e vongole, pochi sanno dove vanno gettati i gusci: la risposta non è scontata e se ti beccano, prendi una multa

dove si buttano i gusci delle cozze

Sbagliano tutti, non vanno nell'umido! (Foto web365) - buttalapasta.it

Sei davvero sicuro di sapere dove si buttano i gusci di cozze e vongole? In molti sbagliano: fai attenzione o rischi una bella multa!

Quanto può essere gustoso e soddisfacente mangiare un bel piatto di spaghetti con le vongole o di impepata di cozze? Di sicuro rientrano fra le ricette preferite di noi italiani. Ma attenzione, perché non tutti anno dove si buttano i gusci. Sebbene infatti la raccolta differenziata negli ultimi anni sia ormai entrata a far parte stabilmente delle nostre vite ancora può capitare di avere dei dubbi su dove gettare i vari rifiuti.

Per esempio, non sempre sappiamo dove si buttano gli imballaggi di polistirolo, le vaschette sporche di cibo o le lattine. Lo stesso discorso vale anche per i gusci di cozze e vongole. Se quindi non vuoi rischiare di beccarti una multa salatissima, faresti bene a non sbagliare. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Cozze e vongole, dove si buttano i gusci: attenzione a non sbagliare o rischi una multa

Come abbiamo detto poco fa, non tutti sanno dove bisogna buttare i gusci delle cozze e delle vongole. La soluzione al problema, infatti, è tutt’altro che scontata. Molti pensano che siccome si tratta di resti di cibo vadano automaticamente nel secchio dell’umido. In realtà le cose non stanno così.

dove si buttano i gusci

Dove si buttano i gusci di cozze e vongole (Fonte: Canva – Buttalapasta.it)

Al contrario di quanto si possa pensare, i gusci non sono biodegradabili perché sono fatti principalmente da carbonato di calcio, un materiale che richiede tempi di smaltimento molto lunghi. Gettarli nell’umido sarebbe quindi un grave errore dal momento che ciò comprometterebbe il processo di compostaggio.

La destinazione corretta di questi scarti è dunque il sacco dell’indifferenziato. Così facendo, i gusci non avranno un impatto negativo sull’ambiente. Ma non finisce qua perché chi vuole, anziché buttarli nella spazzatura, può lavare i gusci e riciclarli per realizzare degli oggetti unici ed originali. 

Una buona idea potrebbe essere quella di usarli per fare della graziose decorazioni per la casa. Per esempio si possono creare sottopiatti, porta oggetti, cornici, specchi e mosaici. In alternativa, i gusci di cozze e vongole sono perfetti per fare dei gioielli ecosostenibili o delle opere d’arte come sculture e quadri. Ancora, possono diventare dei giochi per bambini.

Infine, a chi non è dotato di grande creatività e fantasia, questo scarti possono tornare utili per fare giardinaggio. Basta sbriciolarli e aggiungerli al terreno per migliorare il drenaggio e l’aerazione delle radici. Semplicemente geniale! Ciò che è certo è che d’ora in poi non sbaglierai più a buttarli nel sacco dell’umido, evitando così una valanga di multe!

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti