In pochissimi lo sanno, ma cuocere a vapore fa davvero bene alla salute: quali sono tutti i vantaggi

benefici cottura a vapore

Cuocere i cibi a vapore: quali sono i benefici -(Buttalapasta.it)

Non tutti lo sanno, ma cuocere a vapore gli alimenti è un vero toccasana per la salute: quali sono i vantaggi.

Per rendere i nostri piatti più interessanti è possibile ricorrere a diversi tipi di cottura. Basta pensare che un solo ingrediente può essere cucinato in tantissimi modi differenti: fritto, lesso, al forno o in padella, giusto per fare alcuni esempi.

Non tutte le tecniche di cottura, però, sono salutari allo stesso modo. Il fritto in particolare, pur essendo molto saporito, è nemico della nostra salute. Per questo andrebbe consumato il meno possibile.

Al contrario, c’è un tipo di cottura meno conosciuta, che vanta però molteplici vantaggi per l’organismo. Stiamo parlando della cottura a vapore. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Cuocere il cibo a vapore fa davvero bene alla salute: vantaggi e benefici

Come abbiamo anticipato poco fa, cuocere il cibo a vapore è un sistema gustoso e allo stesso tempo salutare per cucinare i vari ingredienti. Questa tecnica è adatta per la carne, per il pesce e per le verdure ed è un vero toccasana per la salute dell’organismo!

Non tutti lo sanno, ma ci sono innumerevoli vantaggi nell’adottare questa alternativa. La cottura a vapore, infatti, non è solo più genuina, ma è anche più ecologica ed economica. Inoltre, permette anche di risparmiare parecchio tempo ai fornelli. Ecco perché sempre più persone hanno cominciato ad utilizzare questa tecnica anche a casa. Ma quali sono nello specifico i benefici del cuocere gli alimenti in questo modo ben preciso?

benefici cottura a vapore

I vantaggi della cottura a vapore -(Buttalapasta.it)

  • Cibi più ricchi dal punto di vista nutrizionale: le vitamine, i sali minerali e gli altri micronutrienti non si disperdono nell’acqua come accade per esempio durante la bollitura.
  • Pietanze più saporite: per la stessa ragione di prima, i cibi cotti al vapore non perdono sapore, ma al contrario conservano tutto il loro gusto naturale.
  • Preparazioni più leggere: la cottura a vapore avviene senza l’aggiunta di ulteriori grassi. Ciò implica un minor contenuto calorico.
  • Risparmio di tempo e di energia: sopra una stessa pentola posta sul fornello si possono impilare diversi cestelli. Così facendo, si cuociono più pietanze contemporaneamente impiegando meno tempo e consumando meno energia. Il vapore che si sprigiona nei ripiani più bassi è infatti utile per cuocere i cibi posti al di sopra. In questo modo, si può mantenere la fiamma al minimo e addirittura si può spegnere il fuoco anche qualche minuto prima del termine della cottura.
  • Strumenti poco costosi: gli strumenti da utilizzare per la cottura al vapore sono piuttosto economici.

C’è, infine, un ultimo vantaggio in questa tecnica di cottura: l’acqua impiegata può essere riciclata per lavare le stoviglie. Davvero incredibile!

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti