Insalata di riso con salmone

Insalata di riso con salmone

Tempo:
30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
435 Kcal/Porz

    L’insalata di riso con salmone è un primo piatto semplice e raffinato allo stesso tempo, la ricetta è veloce e il risultato ottimo da servire in tante occasioni diverse: per una cena romantica, come piatto unico, per un pranzo estivo a buffet, e perché no, anche come antipasto. Il salmone in questa ricetta dell’insalata di riso è abbinato agli asparagi, con l’aggiunta di piselli e mais. Potete usare sia il salmone fresco che quello affumicato e completare il piatto con prezzemolo e aneto. Verdure, legumi, pesce e riso rendono questo piatto freddo davvero completo e nutriente, ideale per mantenersi in forma durante i mesi caldi. Inoltre il prezzemolo è un buon antiossidante e l’aneto è un calmante e aiuta la digestione, quindi vi suggeriamo di non dimenticare le erbe aromatiche che, oltre a insaporire la vostra insalata di riso, sono anche un’alleato del benessere.

    Ingredienti

    Ingredienti Insalata di riso con salmone per quattro persone

    • 300 gr di riso
    • 300 gr di salmone affumicato
    • 100 gr di mais in scatola
    • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • 2 rametti di aneto
    • 1 spicchio di aglio
    • 300 gr di asparagi
    • 150 gr di piselli surgelati
    • 1 ciuffetto di prezzemolo
    • sale e pepe q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare l' Insalata di riso con salmone

    Per prima cosa preparate la pentola per cuocere il riso con acqua salata.

    Tagliate il fondo duro degli asparagi e lavateli.

    Mettete il riso a bollire e nel frattempo cuocete anche gli asparagi al vapore e metteteli da parte.

    Variante:

    Potete anche cuocere gli asparagi insieme al riso, mettendo sulla pentola dove sta bollendo un cestello piatto dove appoggerete gli asparagi, così unendo le due cotture, l'acqua del riso sarà inebriata dal profumo e sapore degli asparagi e ne guadagnerà in gusto la vostra insalata.

    Per gli asparagi basteranno pochi minuti, mentre il riso continua a cuocere, tagliateli a tocchetti di 3 cm, lasciando le punte intere.

    In una padella fate scaldare dolcemente lo spicchio di aglio tritato con l’olio per due minuti, poi aggiungete i piselli e fate insaporire.

    Sarà pronto il riso, quindi scolatelo, sciacquatelo con acqua fredda per fermare la cottura e lasciatelo riposare.

    Nella padella unite gli asparagi e il mais e fate amalgamare i sapori per 2-3 minuti, regolate di sale e pepe.

    Consiglio:

    Non salate troppo, considerate che poi aggiungerete il salmone affumicato, che è già molto saporito.

    Ora unite il salmone affumicato, tagliato a listarelle o fettine non troppo grandi, alle verdure e mescolatelo, fatelo appena scottare.

    Infine mettete il riso in un’insalatiera e versatevi anche il condimento, aggiungete il prezzemolo tritato, mescolate e lasciate raffreddare per mezz’ora.

    Potete decidere di servire l’insalta di riso con salmone tiepida appena preparata, decorando con due rametti di aneto o metterla in frigorifero per gustarla fredda.

    Varianti dell’insalata di riso con salmone

    Se volete usare il salmone fresco, dal gusto più delicato rispetto a quello affumicato, dovrete tagliare il filetto a pezzetti e farlo cuocere insieme alle verdure per 4-5 minuti.

    Potete unire 2 cucchiai di vino bianco secco per esaltare il sapore del pesce.

    Con il pesce è molto usato il riso venere, quindi una versione in nero sarà sicuramente apprezzata, ma potete anche preparare questa insalata di riso con salmone mescolando riso bianco e riso venere o utilizzare il riso long and wild, riso basmati con riso selvaggio, aggiungerà quella nota esotica e anche il piatto avrà un profumo e un aspetto particolari.

    Come conservare l’insalata di riso con salmone

    Se vi premurate di mettere l’insalata di riso con salmone in un contenitore con chiusura ermetica, potete conservarla in frigorifero e gustarla fino al giorno dopo. Se utilizzate il salmone fresco vi sconsigliamo di superare i due giorni, trattandosi di un piatto a base di pesce.

    Vini consigliati

    Tra i vini più indicati spiccano le bollicine, perfetto è il Prosecco, che con il suo delicato profumo aromatico si armonizza con l’odore speziato del salmone. Inoltre le bollicine sviluppano un’azione “sgrassante” sul palato. Se non le gradite allora vi suggeriamo vini bianchi con un ritmo acido scalpitante, del nord Italia, ma ancora meglio, sono ottimi i vini rosati fermi.

    Photo by Ivan Mateev/Shutterstock.com

    VOTA:
    5/5 su 2 voti