Ispirato alla tradizione napoletana del caffè, ecco il 'panettone sospeso': per portare un po' di gioia a chi non ne ha

cos'è iniziativa panettone sospeso

Come portare un sorriso a chi non ne ha: ecco il 'panettone sospeso' - buttalapasta.it

Il panettone sospeso è una iniziativa di solidarietà ispirata al tradizionale caffè sospeso napoletano. Si può aiutare con un piccolo gesto.

A Natale tutti sono più buoni e fioccano le iniziative di solidarietà volte ad aiutare le persone che si trovano in difficoltà economica. E in Italia, negli ultimi anni, sono decisamente aumentate. Così torna anche quest’anno il panettone sospeso ispirato alla tradizione napoletana del caffè.

Intere famiglie fanno molta fatica a mettere insieme il pranzo con la cena. In tanti si rivolgono alla Caritas o altri enti e associazioni per assicurarsi un pasto caldo ogni giorno o la spesa con cui sostentarsi. Sono diverse le città in cui è possibile dare un contributo, cioè donare un panettone che poi sarà consegnato a chi ha bisogno . Ecco come fare per aderire.

Il panettone sospeso, come funziona

Milano ha il cuore in mano. E un panettone sospeso nell’altra“, è questo lo slogan dell’iniziativa solidale che l’associazione no-profit Panettone Sospeso ideata e fondata da Gloria Ceresa e Stefano Citterio replica anche quest’anno, per la quinta edizione. Come funziona, e cosa deve fare che vuole fare questo gesto di solidarietà?

È molto semplice, l’organizzazione no profit raccoglie e dona panettoni a persone in stato di indigenza nella città di Milano. Per cui se volete partecipare potete comprare dal 24 novembre al 20 dicembre un panettone in alcuni esercizi come forni o pasticcerie che hanno aderito all’iniziativa. Per ogni panettone acquistato e lasciato “in sospeso”, le pasticcerie ne aggiungeranno uno, raddoppiando così la donazione effettiva. Di seguito, ecco la lista.

cos'è iniziativa panettone sospeso

Dal 24 novembre al 20 dicembre basterà acquistarne uno e lasciarlo negli appositi contenitori – buttalapasta.it

  • Baunilla
  • Cake l’Hub
  • Davide Longoni
  • Gelsomina
  • Giacomo Pasticceria
  • Iginio Massari Alta Pasticceria
  • Marlà
  • Pasticceria DaMa
  • Polenghi Angelo Pasticceria
  • San Gregorio
  • Sant Ambroeus
  • Taveggia
  • Vergani

L’Associazione raggruppa alcune delle migliori pasticcerie milanesi in cui chiunque può acquistare un panettone da lasciare “già pagato” per chi non ha la possibilità di comprarlo. Quest’anno i panettoni andranno alla Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci, ai Custodi Sociali del Comune di Milano, alla Rete QuBì contro la povertà infantile a Milano, e altre realtà che danno assistenza alle persone che vivono in strada.

Anche in Piemonte di può donare un panettone o altri dolci natalizi

Ma non è solo a Milano che si realizza questa iniziativa, infatti, anche in Piemonte, a Valdilana, in provincia di Biella, l’Associazione Delfino invita i cittadini a partecipare all’iniziativa di solidarietà.

Per lasciare “in sospeso” i dolci di Natale basterà semplicemente acquistarlo e poi lasciarlo nell’apposito contenitore che da sabato 25 novembre al 15 dicembre sarà messo a disposizione nei punti vendita che collaborano all’iniziativa. Di seguito, l’elenco dei negozi aderenti:

  • Ponzone: la Conad, la Coop, il DiPiù, il Forno Valsesiano, la pasticceria Dolci d’Incanto
  • Pratrivero: il panificio Monte Rossiglione
  • Cereie l’alimentari: di Alberto Alfonsino
  • Lora: il Best-or di Cesare Belladona

Si potranno lasciare in sospeso tutti i tipi di dolce: panettone e pandoro, torrone, cioccolato.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti