Pietra refrattaria, come pulirla in modo corretto per eliminare lo sporco: i trucchi degli esperti

come togliere lo sporco dalla pietra refrattaria

Bisogna mantenere pulita la pietra refrattaria, ecco come fare - buttalapasta.it

Se amate cucinare con la pietra refrattaria dovete anche imparare come pulirla alla perfezione per non rovinarla e mantenere l’igiene.

Di seguito andiamo a vedere come pulire la pietra refrattaria con i consigli degli esperti, perché occorre tenerla sempre igienicamente perfetta dato che i cibi vanno a contatto diretto con la sua superficie.

Se vi state chiedendo a cosa serve la pietra refrattaria possiamo dire, sintetizzando al massimo, che si tratta di un accessorio molto comodo che consente di cucinare i cibi nel forno aumentando il calore sprigionato al suo interno.

In pratica i cibi cotti sulla pietra refrattaria sembrano usciti da un forno a legna ma con il vantaggio di non rischiare di mangiare i residui della combustione. Le pizze con la pietra refrattaria, in sostanza, sono deliziose come quelle della pizzeria. Ma, come detto, bisogna pulire questo accessorio con attenzione. Vediamo come

Come pulire la pietra refrattaria

Chi ama fare la pizza in casa buona come quella delle pizzerie o il pane casereccio troverà nella pietra refrattaria un alleato molto prezioso. Questo elemento, spesso di forma circolare, serve proprio per migliorare la cottura dei cibi nel forno amplificando il calore.

In questo modo i cibi cotti direttamente sulla pietra refrattaria possono arrivare più velocemente ad alte temperature e dunque restare morbidi e fragranti. Ovviamente è del tutto normale che la pietra refrattaria si sporchi. L’alternativa è usare della carta forno garantita per alte temperature, ma per fare la pizza non è consigliata.

come pulire la pietra refrattaria

Con i consigli degli esperti potrete pulire al meglio la vostra pietra refrattaria – buttalapasta.it

Quindi come si deve pulite la pietra refrattaria? Vi diciamo subito che è meglio se usate la pietra refrattaria solo per la cottura di lievitati asciutti. Se cadono grassi sulla sue superficie questi si trasformeranno, con il calore, in macchie scure che non potrete più eliminare perché il materiale delle pietre refrattarie è poroso. D’altronde sono fatte apposta per assorbire l’umidità degli impasti e fare una pizza napoletana perfetta!

Per pulirla dovete maneggiarla solo quando è già perfettamente raffreddata. Non mettetela in acqua fredda per farlo, lasciate che perda calore in modo naturale. Per togliere i residui di farina o le briciole vi basta spazzolarla. Per residui di cibi attaccati potete usare un raschietto in legno o plastica dura.

Non usate mai detersivi o oli pulenti perché il materiale poroso della pietra li assorbirà, andando poi a contaminare i cibi che andrete a cuocerci sopra. Per pulire la superficie potete usare un panno morbido leggermente inumidito, senza bagnare troppo la pietra. Oppure una spazzola adatta alla pulizia della pietra refrattaria che è dotata di setole morbide che non rovinano né graffiano la lastra.

In casi estremi potete usare una soluzione di acqua e bicarbonato da strofinare delicatamente sulla superficie macchiata per poi rimuoverla con un panno umido. Infine date uno sguardo a come cuocere la pizza con la pietra refrattaria nel forno di casa per ottenere un risultato ottimale.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti