Questi famosi piatti siciliani derivano dagli arabi e sono deliziosi: quando la vicinanza tra popoli parte proprio dalla cucina

piatti siciliani che derivano dagli arabi

Molti piatti siciliani derivano dalla cucina araba, lo sapevate? - buttalapasta.it

Forse non tutti sanno che molti dei deliziosi e famosi piatti siciliani derivano dalla cucina araba. Ecco quali, non lo avreste mai detto.

La Sicilia è una regione magica, in grado di regalare grandissime emozioni a chiunque la visiti. In qualsiasi parte si vada, si troverà calorosa accoglienza, paesaggi mozzafiato, storia, cultura, arte ma soprattutto buona cucina. Inutile dire che uno dei motivi per cui ci si rechi in Sicilia almeno una volta nella vita sia proprio quello di provare alcune delle pietanze simbolo della regione.

E forse non tutti sanno che molti dei piatti più gustosi siciliani in realtà hanno una provenienza diversa: questo testimonia quanto la vicinanza tra popoli possa partire proprio dalla cucina. Ecco tutti i piatti siciliani che derivano dalla tradizione gastronomica araba.

I piatti siciliani che derivano dagli arabi: è incredibile

Oltre ad un mare meraviglioso, spiagge incantevoli, monumenti ricchi di storia e di arte, la Sicilia può vantare una tradizione culinaria ricca di piatti dolci e salati deliziosi e famosi in tutta Italia e nel mondo. Molti di questi derivano dalle influenze arabe e testimoniano quanto la vicinanza tra popoli possa partire proprio dal cibo.

Il cous cous, ad esempio, tipica semola di grano duro che si cucina con pesce, verdure e spezie, ma anche con carne, deriva proprio dal mondo culinario arabo. Non solo, ma anche molti dei dolci simbolo della Sicilia derivano dalla tradizione araba, come ad esempio i cannoli e la cassata (detta proprio “qashata” in arabo). Entrambi sono dei dolci fatti con la ricotta, squisiti e famosi in tutto il mondo.

piatti siciliani che derivano dagli arabi

Ci sono tanti piatti siciliani che derivano dalla tradizione culinaria araba – buttalapasta.it

Pure la tipica caponata di verdure siciliana deriva dal katayef arabo, cioè un’insalata di peperoni e melanzane cucinata con olio di sesamo e spezie ed erbe aromatiche. Persino l’arancino e arancina, una palla di riso farcita con sugo, deriva dal mondo arabo poiché erano soliti preparare delle palle di riso con verdure, pesce e carne, da trasportare con più comodità durante i propri viaggi.

Non solo piatti ma anche veri e propri ingredienti che dall’Arabia sono stati portati in Sicilia come il sesamo. Ancora oggi è chiamato giggiulena dai siciliani e questa è proprio una parola di origine araba. Insomma la squisita e rinomata cucina siciliana risente proprio delle influenze del mondo arabo e testimonia quanto la cucina possa essere il legame fra culture e Paesi diversi e distanti fra loro.

Parole di Flavia Scirpoli

Potrebbe interessarti