Knodel con le prugne

Knodel con le prugne

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

I knodel, o canerdeli con le prugne, sono un piatto difficile da definire: un primo, un secondo, un dolce? Un tempo nelle valli dolomitiche venivano serviti come piatto unico per la cena. Ma sono veramente buoni, quindi provate questi knodel con le prugne, e decidete poi quando è meglio mangiarli.

Ingredienti

  • 250 g. di patate
  • 1 tazza di farina
  • 10 prugne fresche snocciolate
  • 100 g. di burro
  • 50 g. di pangrattato
  • 20 g. di zucchero
  • latte q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Lessate le patate, pelatele mentre sono ancora calde, passatelo nello schiacciapatate, aggiungete la farina, il sale e un po’ di latte. Ammalgamate per bene il tutto.  
Poi con l’impasto formate dei cilindretti di circa 4 cm. di diametro e lunghi 4 cm. Dategli una forma a palla ed inserite all’interno mezza prugna, e poi ricomponete la palla, occultando completamente la prugna all’interno.  
Lessate i knodel in abbondante acqua salata, facendo scivolare nell’acqua un knodel per volta.  
Intanto, sciogliete in una larga padella un po’ di burro, , abbassate il fuoco al minimo, unite lo zucchero ed il pangrattato e fate rosolare mescolando in continuazione, facendo attenzione che lo zucchero non si caramelli. Quando il tutto è ben colorito spegnete, e togliete dal fuoco.  
Mano a mano che i knodel vengono a galla, scolateli con la schiumarola, fateli rotolare nel composto di pane e zucchero, e deponeteli su un piatto da portata. Fate fondere e leggermente colorare il rimanente burro e versatelo sopra i knodel. Servite subito.  
Foto da www.flickr.com/photos/lifesized, www.vergerpleinsoleil.it, www.alimentaristella.it

Parole di GIeGI

Da non perdere