Pizza ebraica

pizza ebraica

  • facile
  • 1 ora
  • 8 Persone
  • 420/porzione

Vi proponiamo la ricetta della pizza ebraica, una pizza specialissima visto che si tratta di un dolce. In pratica è una torta servita a pezzi molto ricca di frutta secca e candita, soprattutto di ciliegie dal vivo colore rosso, piuttosto consistente e denso visto che non si usa nessun tipo di lievito per prepararla; ma essendo anche senza burro e senza uova è alla fine un dolce leggero e adatto agli allergici e intolleranti a questi cibi.

Ingredienti

  • 1/2 kg. di farina
  • 1/4 kg. di zucchero
  • 2 etti di ciliegie candite
  • 2 etti di uvetta
  • 2 etti di gherigli di noce
  • 1 etto e mezzo di mandorle sgusciate
  • 1 etto di pinoli
  • 1 etto di frutta candita mista tagliata a dadini
  • 2 dl. di olio d’oliva dal gusto molto delicato oppure di olio di girasole o di mais
  • vino bianco liquoroso (per esempio vin santo) q.b.

pizza ebraica

Preparazione

  1. Fate intiepidire l’olio.
  2. Versate lo zucchero, la farina e l’olio in una capace ciotola, iniziate a impastare il tutto con le mani.
  3. Aggiungete la frutta candita e la frutta secca all’impasto.
  4. Continuate a lavorare unendo il vino dolce finché ottenete una pasta morbida un po’ come quella della pizza-
    la dose del vino dipende dal tipo di farina usata ma ce ne vorrà almeno un bel bicchiere
  5. Ungete una teglia e stendeteci sopra l’impasto, che dev’essere abbastanza sottile.
  6. Con un coltello tracciate la suddivisione in porzioni.
  7. Cuocete questa speciale pizza nel forno caldo a 180 gradi per 40/45 minuti (alla fine la pizza dovrà essere mediamente abbronzata).
  8. Fatela raffreddare su una gratella e spezzatela seguendo i tagli. Gustate questa specialissima pizza dolce a merenda.
 
Questo dolce dalle origini particolari ha le rilevanti proprietà di essere un dolce senza uova, senza lievito e senza burro.  
Foto di Elisa B. Pasino

Parole di GIeGI

GIeGI è stata collaboratrice di Buttalapasta dal 2008 al 2013, spaziando tra tutte le tipologie di ricette, con un occhio di riguardo a quelle della tradizione regionale.