Insalata di riso venere

Insalata di riso venere

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
425 Kcal/Porz

    L’insalata di riso venere è una variante della ricetta dell’insalata di riso, noi vi offriamo una versione abbastanza classica, con zucchine e salmone, perché il riso nero è abbinato soprattutto al pesce e alle verdure. Si tratta di un primo piatto o anche piatto unico se in porzioni abbondanti, leggero e fresco, ideale per tante occasioni, innanzitutto per i buffet o da portare in ufficio, o ancora per un picnic o una cenetta intima, visto che sia il salmone che il riso venere sono cibi afrodisiaci. Tra le ricette con il riso questa è un po’ particolare e versatile, potete usarla anche come antipasto, se per esempio mettete un pochino di questa insalata in una conchiglia e la servite ai vostri amici per una cena a base di pesce, per cambiare, rispetto al classico cocktail di gamberetti o alle capesante gratinate.

    Ingredienti

    Ingredienti Insalata di riso venere per quattro persone

    • 320 gr di riso venere
    • 400 gr di zucchine
    • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • sale e pepe q.b.
    • 200 gr di filetto di salmone senza pelle
    • 1 cipollotto
    • qualche fogliolina d basilico

    Ricetta e preparazione

    Come fare l' Insalata di riso venere

    Sciaquate con acqua fredda il riso venere due volte.

    Lavate le verdure, tagliate la cipolla finemente e le zucchine a cubetti.

    Mettete a bollire l’acqua per il riso.

    Fate imbiondire il cipollotto in una padella con l’olio, aggiungete le zucchine, regolate di sale e pepe e fate cuocere per 5 minuti a fuoco medio, poi per altri 15 a fuoco lento.

    Nel frattempo versate il riso venere nella pentola e fate cuocere.

    Fate scottare il salmone su una piastra senza alcun condimento, a fuoco medio, girandolo da entrambi i lati.

    Tagliatelo a pezzetti e aggiungetelo in padella con le verdure, fate insaporire a fuoco basso per due minuti, mescolando.

    Quando il riso è cotto, ci vorranno circa 18 minuti, scolatelo e versatevi sopra acqua fredda per non farlo scuocere.

    Conditelo con l’intingolo di zucchine e salmone, unite il basilico tagliato a striscioline o intero, come preferite, e servite.

    Varianti

    Una versione sfiziosa e golosa di questa insalata è quella di aggiungere semplicemente 100 gr di pancetta, che accompagna in modo perfetto il salmone. Vi abbiamo detto che il riso venere è associato molto spesso al pesce, quindi al posto del salmone potete usare in particolare dei crostacei, gamberetti o mazzancolle, o dei molluschi , cozze e/o vongole sgusciate, e va bene anche il salmone affumicato, o il pesce spada. In alternativa la carne che più si addice a questo tipo di riso è il pollo, sempre a pezzetti, tipo spezzatino, magari con l’aggiunta di curry. Inoltre potete preparare un’insalata di riso solo vegetariana, con un bel piatto pieno di colori a contrastare il nero del riso, come i peperoni, le melanzane, i fagiolini, i piselli, senza pesce il vostro piatto sarà anche meno calorico. Una variante che vogliamo assolutamente consigliarvi è quella di utilizzare la frutta, in particolare quella esotica, soprattutto l’avocado a pezzetti o striscioline, in abbinamento con i crostacei avrete un’insalata di riso venere afrodisiaca. Vanno benissimo anche le mele a cubetti, in questo caso con il pollo, ma anche con il salmone. Provate anche a condire il riso con i ceci e i gamberi, o solo con i ceci, e con i cannellini e i gamberetti. Se vi piace l’aglio, aggiungetelo o sostituitelo al cipollotto nel soffritto. Infine potete usare le spezie, con il pesce suggeriamo il cardamomo, basteranno i semi tritati di una capsula quando fate cuocere le verdure, oppure lo zenzero in polvere o fresco, un pezzetto di 2 cm grattugiato.

    Conservazione

    Questa insalata di riso venere vi consigliamo di conservarla in un contenitore ermetico in frigorifero, ma per un giorno solo, perché il pesce poi diventa cattivo, sia come odore che come sapore. Se la fate solo con verdure invece dura anche due giorni.

    Vino consigliato

    Per questa ricetta, per cui dobbiamo fare riferimento soprattutto al salmone per l’abbinamento, vi proponiamo un vino bianco elegante e profumato, con le bollicine è ancora meglio, per esempio un Valdobbiadene. Vanno bene anche vini rosati fermi.

    Foto di Beatrice Polato

    VOTA:
    3.3/5 su 6 voti