Marmellata di mirtilli

Marmellata di mirtilli

Tempo:
4 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
240 Kcal/100gr

    La marmellata di mirtilli costituisce una ricetta particolarmente apprezzata da chi ama cimentarsi nella realizzazione delle conserve di frutta o di verdura. Semplice da preparare richiede, in realtà, una lunga cottura, necessaria al corretto addensamento del dolce. La marmellata di mirtilli può essere consumata a colazione, semplicemente spalmata sul pane tostato, può essere utilizzata come farcia per le crostate di pasta frolla o sfoglia, può andare a costituire il ripieno di biscotti o, ancora, il completamento di torte soffici. Non perdete questa che, tra le ricette delle marmellate, rimane un must, e non solo durante la stagione estiva.

    Ingredienti

    Ingredienti Marmellata di mirtilli per sei persone

    • 800 gr di zucchero

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Marmellata di mirtilli

    Iniziate la preparazione lavando con cura ma velocemente i mirtilli.

    Trasferiteli su un canovaccio pulito e lasciateli ad asciugare all’aria aperta.

    In alternativa tamponateli delicatamente con della carta assorbente da cucina o con lo stesso canovaccio.

    Una volta asciutti trasferiteli in una pentola dal fondo spesso.

    Unite lo zucchero, il succo di limone filtrato e mescolate bene con un cucchiaio di legno.

    Fate riposare per un paio di ore o, se si preferite, tutta la notte.

    Trascorso il tempo di riposo, accendete la fiamma e ponete sopra la pentola.

    Fate cuocere il tutto su fiamma non troppo bassa fino al raggiungimento del bollore.

    A questo punto abbassate la fiamma e continuate la cottura per circa 40 minuti.

    Una volta trascorsi anche questi effettuate la prova del piattino: se, posta su un piatto inclinato, la marmellata fatica a scivolare allora è pronta, altrimenti continuate la cottura per qualche altro minuto.

    Una volta pronta trasferite la marmellata, ancora calda, nei vasetti di vetro accuratamente sterilizzati.

    Avvitate bene i tappi e ponete i vasetti a raffreddare a testa in giù, in modo da creare il sottovuoto.

    Varianti

    La marmellata di mirtilli rossi rappresenta una apprezzata variante. Questa è solitamente utilizzata come farcia nella torta di grano saraceno.

    Altra versione da non perdere per il caratteristico sapore regalato da tale ingrediente è rappresentata dalla marmellata di mirtilli con zucchero di canna. In tal caso, dato il potere dolcificante minore rispetto al semolato, potrete aumentarne leggermente la dose, portandola a 900 gr.

    Avete fatto una bella passeggiata in mezzo alla natura e ne avete portato a casa una piccola scorta? Perchè non preparare, seguendo la ricetta che trovate sopra, la marmellata di mirtilli selvatici? La soddisfazione sarà ancora più grande.

    Come si conserva

    La marmellata fatta in casa si conserva generalmente per 3-4 mesi in un luogo fresco e asciutto, come la dispensa. Una volta svitato il tappo, però, il tempo di conservazione si riduce a qualche giorno ed in tal caso va trasferita in frigo.

    Foto | Constança Cabral

    VOTA:
    4.5/5 su 5 voti