Cardone beneventano

    photo-full
    Il cardone beneventano è il primo piatto tradizionale del pranzo natalizio della città campana. Questa ricetta è una zuppa che riprende l'idea del consommé e la elabora aggiungendo cardi (da cui deriva il nome "cardone"), uova sbattute, pollo lesso sfilettato, polpette di carne macinata e pinoli. E' una ricetta di origine contadina e preparata solo in questa città e in qualche paese nel vicino Molise, molto distante nel sapore dalla classica lasagna con ragù di carne preparata per il pranzo di Natale in gran parte delle regioni italiane. La preparazione è un poco lunga (i cardi si preparano il giorno precedente per eliminarne il sapore amaro) ed è per questo che si cucina una volta l'anno.

    Ingredienti

    • 500 g di cardi puliti e tagliati a pezzetti di 1 cm
    • 1 kg di pollo
    • 500 g di carne macinata
    • Prezzemolo
    • Pangrattato q.b.
    • 1 cipolla
    • 1 costa di sedano
    • 1 patata
    • 5 uova
    • 8 cucchiai di parmigiano grattugiato
    • 30 g di pinoli
    Ricettari correlati Scritto da Deborah Di Lucia

    Preparazione

    Il giorno precedente alla preparazione, lessate i cardi per circa 15 minuti, fino a che non risultino teneri. Scolateli e buttateli in acqua fredda e cambiare l’acqua tre o quattro volte prima di cucinare. 

    Preparate delle polpettine unendo la carne macinata con un uovo, pangrattato, un cucchiaio di parmigiano, prezzemolo e un pizzico di sale, e ricavandone polpette del diametro di 1 cm. 

    Preparate il brodo di carne di pollo mettendo in 4 litri di acqua con sedano, patata e cipolla e con i pezzi di pollo.

    Fate cuocere il brodo per circa un'ora. A fine cottura levate i pezzi di pollo e gli odori e filtrare. 

    Nella stessa pentola del brodo filtrato mettete a cuocere le polpette per 10 minuti. Unite poi i cardi preparati il giorno precedente e fate insaporire per una ventina di minuti insieme ad un cucchiaio di parmigiano.  

    Sfilettate il pollo e aggiungetelo al brodo e lasciate insaporire per circa mezz’ora a fiamma dolce. Infine unite 4 uova sbattute con 6 cucchiai di parmigiano al brodo senza mescolare il tutto. Lasciate ancora 5 minuti e rimestare energicamente prima di spegnere. Unite una manciata di pinoli

    Lasciate riposare 5 minuti prima di servire.