Carrefour dice addio alla vendita di due prodotti di marca e amatissimi: difficile trovarli altrove

carrefour non vende più prodotti pepsico

Carrefour annuncia di aver tolto dagli scaffali dei prodotti di marca, ecco perché - buttalapasta.it

Nei supermercati a insegna Carrefour non sarà più possibile comprare due prodotti di marca che sono stati banditi dagli scaffali.

Può capitare che gli addetti al rifornimento degli scaffali dei supermercati tolgano dei prodotti dalla vendita a causa di richiami degli stessi produttori e dopo gli avvisi del Ministero della Salute in relazione a rischi di varia natura che potrebbero mettere in pericolo la sicurezza dei consumatori. Ma stavolta il motivo del ritiro dalla vendita è un altro.

I piani alti di Carrefour hanno deciso di non vendere più due prodotti che nonostante siano molto amati dai clienti non soddisfano più alcuni requisiti. Per cui sono stati semplicemente tolti dalla vendita, con grande tristezza dei clienti più affezionati che d’ora in poi dovranno andare a cercare tali prodotti in altri supermercati, con la speranza di trovarli.

Perché Carrefour ha bandito questi prodotti dagli scaffali

La decisione è già stata presa in Francia e anche in Belgio, dove in tutti i punti vendita sono stati posti dei cartelli per dare la comunicazione alla clientela, mentre in Italia e in Spagna è questione di giorni.

Carrefour non vende prodotti pepsi

Via dagli scaffali dei supermercati Carrefour dei noti prodotti amati dai clienti – buttalapasta.it

Infatti i vertici di Carrefour Italia hanno chiarito che: “Nei prossimi giorni seguirà una comunicazione ai clienti nei punti vendita“. Con tutta probabilità i cartelli saranno uguali a quelli che sono già apparsi nei supermercati e nei market della Carrefour in Francia. Sui quali c’è scritto: “Non vendiamo più questa marca a causa degli aumenti di prezzo inaccettabili“. Ma qual è il motivo di una decisione così drastica?

Il motivo è economico. Tali prodotti sono stati giudicati troppo costosi. Insomma i prezzi dei listini sono diventati troppo alti e da parte del colosso francese della grande distribuzione non c’è più la volontà di vendere questi prodotti. Che sono aumentati di prezzo a livello inaccettabile, a causa anche delle decisioni prese dai vertici del brand e pure dall’inflazione.

Ad ogni modo la decisione è stata presa. Pper cui non ci saranno più in vendita tutti i prodotti dell’azienda multinazionale PepsiCo Tra cui ci sono diverse bevande come la Pepsi, la 7Up, il tè Lipton, lo sport drink Gatorade. E anche gli snack di mais Doritos e le patatine Lay’s.

La catena di supermercati della grande distribuzione ha voluto così sfidare un gigante del mercato, sostenendo di voler ridurre i prezzi per i consumatori. E provando, con questa decisione estrema, a far abbassare i costi in listino dei prodotti commercializzati da PepsiCo. Se riuscirà ad arrivare al suo obiettivo lo scopriremo nei prossimi mesi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti