Cozze fresche o vecchie? Questi sono i trucchi per riconoscerle

Cozze fresche o vecchie, come capire

Ecco come capire se le cozze sono fresche o vecchie (Buttalapasta.it)

Ti diamo i consigli giusti per capire se le cozze sono fresche o vecchie. Ci sono diversi trucchi da conoscere che ti saranno utili.

Quando vai a fare la spesa per preparare, ad esempio, una cena di pesce, ti può capitare di imbatterti in una rete di cozze. Sì, potrebbero essere l’ingrediente giusto per le tue ricettine sfiziose, ma ti assale un dubbio “sono cozze fresche o vecchie”? Come fare a riconoscerle ed essere sicuri di portare a casa un prodotto davvero di qualità?

Beh, ci sono diversi dettagli a cui devi fare molta attenzione per sapere se stai per comprare delle cozze freschissime oppure no. Continua a leggere e scoprirai i trucchi per riconoscere un prodotto davvero fresco da quello che non lo è.

Come riconoscere le cozze fresche dalle vecchie

La prima cosa che devi fare quando compri le cozze al banco della pescheria del tuo supermercato di fiducia è controllare che la retina sia ben chiusa, deve essere integra. E riportare una etichetta su cui si possono leggere chiaramente i dati del prodotto, il giorno di imballaggio, il metodo di produzione, cioè se allevato o pescato, il luogo di origine e confezionamento.

Purtroppo le cozze non hanno una data di scadenza stampata perché non è possibile risalirci. Cioè le cozze possono essere vendute solo fino a quando sono vive. Siccome non c’è un obbligo di legge che imponga di attenersi a un determinato periodo tra la raccolta e la messa in vendita sui banchi, non è insolito trovare cozze vecchie. In particolar modo tra quelle che sono vendute sfuse, che tra l’altro sono anche igienicamente poco sicure.

Per questo ti consigliamo di comprare solo cozze vendute in retine di cui sia chiara la tracciabilità. Tieni presente che le cozze, se sono vive, possono chiudere le valve ermeticamente anche se si trovano fuori dall’acqua, e anzi, solo così riescono a vivere di più perché trattengono meglio il loro liquido interno. Proprio il fatto che siano ben chiuse ed integre ti garantisce che sono anche fresche. Quindi scarta quelle aperte perché non sono fresche e procedi nelle tue ricette con le cozze.

Altri dettagli che puoi controllare per vedere se la cozza è fresca è il suo odore, quando apri le valve e le avvicini al naso per annusarle, l’odore deve essere piacevole e delicatamente salmastro, devi sentire il profumo di mare insomma, e non cattivi odori. Poi, appena le apri il mollusco è ben aderente alla valva (qui una guida su come aprire le cozze). Questo è un altro segnale della freschezza delle cozze che hai comprato.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti