Fatica a digerire il latte? Ecco il perché

Il latte è uno degli alimenti che possono dare problemi di digestione a livello di intestino. Ecco i motivi che generano i più comuni fastidi.

Donna con problemi di digestione del latte

Problemi digestione del: ecco perché fatichi a digerire - Buttalapasta.it

Le cause dei problemi di digestione del latte possono essere diverse. Se fai fatica a digerire il latte, ecco il perché, in sintesi.

Prima di cercare di capire perché si fa fatica a digerire il latte dobbiamo fare una premessa doverosa. Il latte è di per sé un alimento poco digeribile per gli adulti, anche se pure i bambini possono sperimentare una condizione di disagio dovuta a problemi di digestione del latte. Il motivo è che è un alimento molto complesso che serve all’accrescimento, dunque diciamo che non sarebbe da considerare un cibo da adulti.

Nel dettaglio: ciò che influisce sull’organismo umano e che può provocare problemi di digestione sono i nutrienti di cui è composto. Cioè parliamo in particolare di proteine (caseine, albumine e globuline), lipidi (trigliceridi) e zuccheri o glucidi, il ben noto e famigerato lattosio.

Quali sono le cause dei problemi di digestione del latte

Se sperimenti la fatica di digerire il latte dovresti anche individuare se ci sono i sintomi di una intolleranza alimentare, molto comune è proprio quella al lattosio che è determinata dalla mancanza di un enzima nell’intestino che serve per scindere la molecola di lattosio in glucosio e galattosio.

problemi di digestione del latte

Problemi di digestione del latte e intolleranza al lattosio sono fenomeni diversi – Buttalapasta.it

Questo deficit può portare ad una aumentata fermentazione a livello intestinale con una accentuata proliferazione batterica che può provocare disturbi come pesantezza, produzione di gas, diarrea, crampi addominali. Ma non è tutto. Infatti anche se non si è intolleranti al lattosio la particolare composizione del latte lo rende poco digeribile a causa dei già citati macronutrienti.

In particolare, il latte è composto per gran parte di acqua e dunque già questo elemento va ad agire sui succhi gastrici. Poi i vari componenti della sua struttura molecolare hanno bisogno di particolari condizioni per essere metabolizzati, primo tra tutti il ph gastrico. Poi c’è da dire che il latte intero è in genere più difficile da digerire rispetto al latte parzialmente scremato e ancora di più rispetto al latte scremato.

Il perché è semplice, il latte intero è generalmente più grasso seppur quello che ha subito una scrematura (il latte scremato o il parzialmente scremato) sia un poco più ricco di proteine. Attenzione però, il latte senza lattosio non è da considerarsi sempre come soluzione perfetta in ogni caso.

Infatti il latte delattosato ha certamente il vantaggio di essere più digeribile del latte intero ma ha lo svantaggio di possedere un indice glicemico maggiore, quindi ha più zuccheri rispetto a quello normale. Quindi se hai voglia di gustare dolci senza lattosio noi ti suggeriamo di eliminare completamente il latte dalla lista degli ingredienti. Dai un’occhiata alle nostre ricette e troverai la giusta ispirazione.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti