Pastasciutta, perché la chiamano tutti così? C'entrano i napoletani, ma non il condimento: da sapere assolutamente

perché si dice pastasciutta

Ti sei mai chiesto da dove derivi questo singolare termine culinario? - buttalapasta.it

Ti sei mai chiesto perché il piatto più amato dagli italiani si chiama ‘pastasciutta’? Il motivo è sorprendente e c’entrano i napoletani.

Per molti è un semplice cliché, per altri invece è la pura verità. Ad ogni modo, la pastasciutta è forse il piatto che più di tutti rappresenta noi italiani in casa e all’estero. Quando si pensa alla cucina del Bel Paese, infatti, è impossibile non pensare alla pizza, alla mozzarella e, ovviamente, ad un bel piatto di pasta.

Poco importa che siano spaghetti, penne o maccheroni o che sia condita con il sugo, il pesto o con aglio, olio e peperoncino. Ciò che conta è che sia pasta!

Ma ti sei mai chiesto perché questo piatto si chiami proprio così? Sono in pochi a conoscere la verità sull’origine del nome della ricetta più amata dagli italiani. Quando lo scoprirai anche tu di sicuro non riuscirai a crederci! Ecco finalmente svelata tutta la verità sull’iconica pastasciutta.

Pastasciutta, perché la chiamano tutti così? Il motivo è sorprendente: c’entrano i napoletani

Forse non te lo sei mai chiesto prima d’ora, ma sai perché la pastasciutta si chiama proprio così? In pochi sanno la verità sull’origine del nome del piatto più amato dagli italiani, eppure si tratta di una storia abbastanza curiosa. Al contrario di quanto si possa pensare, questa non ha niente a che fare con il condimento. In effetti, con il sostantivo ‘pastasciutta‘ si va spesso ad indicare qualcosa che di asciutto ha ben poco, dal momento che la pasta viene sempre condita con pesti e salse super ricchi.

origine nome pastasciutta

La storia della pastasciutta: perché si chiama così (Buttalapasta.it)

Ad ogni modo, per svelare il mistero bisogna innanzitutto tornare indietro nel tempo. Oggi il termine ‘pastasciutta‘ è ampiamente usato nel linguaggio comune, tuttavia prima dell’inizio del 900 la pasta veniva indicata semplicemente con la parola ‘spaghetti‘, usata per designare il formato lungo, e con la parola ‘maccheroni‘ per riferirsi a quello corto.

L’espressione pastasciutta, secondo gli storici, si sarebbe diffusa soltanto più tardi, quando i napoletani hanno iniziato a cuocere la pasta scolandola con l’aiuto di una schiumarola a cottura ultimata. Ed è proprio da qui che avrebbe preso piede il termine pastasciutta, alludendo quindi ad una delle fasi di preparazione della pasta e non al condimento come tanti pensano. Lo sapevi?

Ora che conosci anche tu la vera storia della parola pastasciutta non ti resta che metterti ai fornelli e provare una delle nostre ricette: dalla pasta con broccoli e salsiccia alle lasagne con zucca e taleggio. Non hai che l’imbarazzo della scelta!

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti