I rischi per la salute sono gravissimi, ecco perché sbagli a ricongelare il cibo scongelato

Chiariamo una volta per tutte perché non si può ricongelare il cibo scongelato e quali sono i seri rischi a cui si va incontro con una pratica del genere.

Perché non si può congelare il cibo scongelato

Perché non si può congelare il cibo scongelato - buttalapasta.it

Vi spieghiamo in modo chiaro e preciso perché non si può ricongelare il cibo scongelato e quali sono i rischi per la salute, anche gravi.

Su ogni prodotto congelato della grande distribuzione appare la scritta “non ricongelare dopo che il prodotto è stato scongelato” e ci sono dei validi motivi per cui questa avvertenza è specificata. Sai perché non si può ricongelare un cibo scongelato e perché è una pratica da evitare? Perché rischi un grave pericolo per la salute. Ma andiamo con ordine e vediamo di fare chiarezza sull’argomento.

Se anche voi siete tra coloro che ricongelano alimenti scongelati è bene che leggiate tutto questo articolo fino alla fine perché capirete molte cose in più.

Perché non si può ricongelare il cibo scongelato

Allora facciamo prima un rapido chiarimento che c’è differenza tra prodotto surgelato e prodotto congelato. La surgelazione avviene in tempi brevissimi e il cibo è portato alla temperatura -18°C al cuore. Ciò provoca la formazione di microcristalli che impediscono il processo di deterioramento e conservano le caratteristiche organolettiche, nutrizionali e di struttura del prodotto.

rischi salute cibo scongelato e ricongelato

Perché non si può ricongelare il cibo scongelato – buttalapasta.it

Differentemente, il prodotto congelato (che poi è quello che tutti in casa produciamo nella maniera casalinga quando mettiamo il cibo nel freezer) arriva a -12 e in tempi molto più lenti. Ciò può portare alla formazione di macrocristalli che danneggiano la struttura originaria, portano alla perdita di nutrienti e peggiorano le qualità organolettiche del cibo.

Ma perché non si può ricongelare il cibo scongelato? Persino il Ministero della Salute, nella guida alla sicurezza alimentare spiega il motivo. In sostanza stiamo parlando di cibo non sterilizzato, la surgelazione o il congelamento mette in pausa i batteri e i virus presenti sull’alimento, quando scongeli i batteri riprendono la loro proliferazione da dove l’hanno interrotta.

Quindi questo significa che il cibo scongelato e ricongelato può diventare una piccola bomba tossica causa di intossicazione alimentare che possono provocare gastroenteriti. Riconosci le tossinfezioni alimentari dai sintomi tipici che sono nausea, vomito, crampi e dolori gastrointestinali, diarrea, febbre, reazioni cutanee.

C’è una sola deroga, puoi scongelare un alimento e ricongelarlo solo se lo hai precedentemente ben cotto. Se invece devi scongelare o congelare il pane, segui questi suggerimenti, ti saranno utili.

Un ultimo dettaglio, come scongelare i cibi in modo corretto? Poneteli in frigo e aspettate le ore necessarie affinché si scongelino completamente. Potete usare il forno a microonde, lasciando uno spazio di circa 5 cm fra l’alimento e le pareti del forno, in modo da permettere la circolazione del calore. Oppure potete scongelare i cibi a bagnomaria.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti