Pane al carbone vegetale

Pane al carbone vegetale

Tempo:
6 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone

    La ricetta del pane al carbone vegetale rappresenta una novità degli ultimi anni. Nonostante siano in molti a chiedersi se sia legale o meno a seguito delle polemiche venute fuori qualche tempo fa una cosa è certa: il pane al carbone vegetale costituisce un prodotto da forno sicuramente particolare e da non far mancare in tavola, specie per stupire i presenti. I suoi valori nutrizionali, sebbene le proprietà del carbone vegetale siano in genere decantate, non differiscono poi molto da quelle del comune. La quantità di carbone vegetale utilizzato, infatti, è talmente minima da risultare poco apprezzabile in tal senso. Ciò premesso, volendo prepararlo in casa, potrete poi consumarlo sia come accompagnamento per i pasti, che come base per deliziose bruschette sulle quali gli ingredienti utilizzati per il condimento risalteranno ancora di più alla vista. Tostatelo e spalmatelo con formaggi cremosi e con patè per degli snack veloci, o con marmellate, per colazioni da campioni.

    Ingredienti

    Ingredienti Pane al carbone vegetale per sei persone

    • 450 gr di farina 00
    • 300 ml di acqua circa
    • 1 cucchiaio di olio di oliva
    • 35 gr di carbone vegetale in compresse tritate finemente
    • 15 gr di lievito di birra fresco
    • 10 gr di sale

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Pane al carbone vegetale

    Riempite mezzo bicchiere con acqua tiepida, quindi unite il lievito di birra fresco sbriciolato. Fate riposare per un paio di minuti, quindi mescolate bene con un cucchiaino per farlo sciogliere completamente.

    Versate in una grande ciotola la farina 00 setacciata con il carbone vegetale e l’acqua rimasta. Aggiungete anche il lievito di birra precedentemente sciolto, ed iniziate a mescolare gli ingredienti con un cucchiaio.

    Unite il sale e l’olio, amalgamate il tutto per bene e trasferite su una spianatoia pulita ed infarinata. Impastate energicamente con le mani per circa 15 minuti. L’impasto dovrà risultare liscio, elastico ed omogeneo.

    Suggerimento:

    In alternativa potrete utilizzare la macchina del pane o una planetaria

    Con l’impasto ottenuto create una palla, ungetela appena di olio e trasferitela all’interno di una ciotola capiente.

    Coprite il tutto con un panno pulito o con della pellicola trasparente per alimenti, e fate lievitare per 2 ore e 1/2 – 3 ore, o fino a quando il composto sarà raddoppiato di volume.

    Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto e lavoratelo brevemente su una spianatoia, quindi dategli la forma di un panetto e ponetelo su una teglia adatta alla cottura in forno (che avrete infarinato). Fatelo lievitare ancora per un’ora coperto da un panno.

    Trascorso questo lasso di tempo, accendete il forno impostandolo ad una temperartura di 240°C, modalità statica. Dopo circa 15 minuti, infornate il pane e fatelo cuocere per un quarto d’ora.

    Abbassate quindi la temperatura a 180°C e fate cuocere ancora per 30 minuti.

    Spegnete il forno e tenete il pane al suo interno per 10 minuti, quindi sfornatelo e fatelo raffreddare prima di consumarlo.

    Valori nutrizionali e proprietà del pane al carbone vegetale

    I valori nutrizionali del pane nero al carbone vegetale sono pressochè uguali a quelli del pane comune. Il contenuto di calorie si aggira intorno alle 310 per 100 gr di prodotto, mentre la quantità di proteine intorno ai 10.

    In quanto alle proprietà, il carbone vegetale vanta un certo successo nel combattere il meteorismo e nel favorire la digestione grazie alle sue fibre porose, che hanno la capacità di intrappolare i gas prodotti nel nostro intestino.

    Il carbone vegetale si trova sia in farmacia che in erborosteria, che nei supermercati più forniti.

    Photo Di Claudio Rampinini / Shutterstock.com

    VOTA:
    4.8/5 su 3 voti