Tonno ritirato dai supermercati: questi i lotti interessati da non consumare

allerta alimentare tonno

I lotti del tonno ritirato dalla vendita per rischio istamina - buttalapasta.it

Alcuni lotti di tonno sono stati ritirati dalla vendita e tolti dagli scaffali dei supermercati, ecco quali sono e perché non vanno consumati.

Se nelle ultime spese che avete effettuato presso i vostri supermercati di fiducia avete comprato delle confezioni di tonno andate subito a controllare se per caso non si tratti proprio del prodotto che è stato ritirato dal mercato.

Nella nota che indica il ritiro si fa riferimento anche alla motivazione, e cioè la presenza di istamina in quantità superiore a quelli consentiti dalla legge. Andiamo a vedere i dettagli di questa comunicazione e quali sono i lotti di tonno ritirati.

Tonno ritirato dalla vendita per istamina oltre i limiti di legge

Negli ultimi giorni di dicembre 2023 e i primi di gennaio 2024 ci sono state diverse segnalazioni di ritiri di prodotti alimentari effettuati in auto controllo dalle aziende. E quindi il Ministero della Salute ha provveduto a pubblicare i lotti di tali alimenti per avvertire i consumatori del rischio che potrebbero correre nel portarli lo stesso a tavola.

Tra i cinque prodotti alimentari che sono stati ritirati dalla vendita nei principali supermercati diffusi in tutta Italia vi sono anche due lotti di tonno. Che, al controllo, hanno presentato una quantità di istamina superiore alla norma di legge.

allerta alimentare tonno

Il tonno ritirato è pericoloso a causa dei livelli alti di istamina presenti – buttalapasta.it

L’istamina in eccesso può generare la cosiddetta sindrome sgombroide che è una vera e propria intossicazione alimentare dovuta alla stessa, che si genera nei pesci come tonno, sgombro, alici, sarde, ecc., in alcune condizioni particolari come la cattiva conservazione. Dato che l’istamina non ha odore né sapore è difficile identificare un pesce avariato che presenta un suo alto contenuto.

Le conseguenze possono essere anche di una certa gravità. Infatti l’intossicazione di istamina genera manifestazioni allergiche. Come gonfiore del viso, della bocca e della lingua, prurito, dermatiti, problemi gastrointestinali come diarrea, nausea e vomito. Ma anche problemi agli occhi, formicolio, mal di testa, ipotensione, palpitazioni, vertigini, tremori, debolezza.

I lotti di tonno ritirato

Nello specifico si tratta di due confezioni di filetto di tonnetto striato congelato a marchio Oltremare, prodotto in uno stabilimento in India (514). E che ècommercializzato da Effegi Service Spa, azienda della provincia di Mantova

Nel dettaglio, i due lotti di tonno richiamati dal mercato sono i seguenti: 3H05 e 3H06 venduti in confezioni da 300 grammi. Hanno il TMC (termine minimo di conservazione) 08/2025.

Per la vostra sicurezza, quindi, se avete acquistato tali prodotti non consumateli. Ma restituiteli presso il punto vendita dove li avete comprati e provvederanno a sostituirli o a rimborsarne il prezzo che avete pagato.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti