Una nuova versione di un piatto tradizionale napoletano da leccarsi i baffi: la facciamo al forno

preparare piatto tradizionale napoletano

Piatto tradizionale napoletano: come preparare la versione al forno (Buttalapasta.it)

Si tratta di un piatto tradizionale napoletano irresistibile, ma in questa versione mai provata prima ti farà perdere addirittura la testa!

La cucina napoletana è ricca di ricette gustose e saporite che ci invidiano in tutto il mondo. La pizza, il sartù di riso, il gateau di patate, la pastiera, gli struffoli e chi più ne ha più ne metta! Insomma, dalle preparazioni dolci a quelle salate non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Ad ogni modo, quest’oggi andremo a preparare una specialità molto amata da tutti, ma in una versione diversa dal solito che saprà conquistare anche i palati più esigenti. Hai già capito di che cosa stiamo parlando? Quando lo scoprirai resterai di sicuro a bocca aperta. Infilala nel forno e portala in tavola: sentirai che delizia!

La versione mai provata prima di un piatto tradizionale napoletano: mettilo nel forno

Forse l’avrai già capito, ad ogni modo quest’oggi andremo a realizzare una frittata di pasta diversa dal solito. Questa specialità è sicuramente una delle più amate della tradizione culinaria napoletana. Una ricetta semplice e di recupero perfetta per portare in tavola il pranzo o la cena in poco tempo. Di sicuro, però, non hai ancora provato la nostra versione al forno. Quando l’avrai assaggiata non vorrai più tornare indietro.

ricetta piatto tradizionale napoletano

Prova questo piatto tradizionale napoletano nella versione al forno (Buttalapasta.it)

Ingredienti:

  • 320 grammi di spaghetti;
  • 140 grammi di scamorza affumicata;
  • 250 grammi di passata di pomodoro;
  • 120 grammi di salame;
  • 50 grammi di panna da cucina;
  • 4 uova;
  • 100 grammi di pecorino grattugiato;
  • 8 foglie di basilico fresco;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio extravergine d’oliva q.b.;
  • sale q.b.;
  • pepe q.b.

Preparazione

  1. La frittata di pasta è il classico piatto di recupero fatto con gli spaghetti avanzati del giorno prima. Ad ogni modo si può fare anche al momento. Metti, quindi, a bollire una pentola d’acqua salata sul fuoco e cuoci la pasta. Quando sarà pronta scolala, ungila con un po’ d’olio extravergine d’oliva e lasciala raffreddare.
  2. Nel frattempo, prepara il sugo mettendo sul fuoco una padella con dentro dell’olio ed uno spicchio d’aglio. Dopodiché, aggiungi la passata di pomodoro ed un goccio d’acqua. Regola di sale, unisci il basilico e lascia cuocere per circa 20 minuti.
  3. Non appena avrai tutto pronto versa in una scodella le uova, il pecorino grattugiato, la scamorza ed il salame tagliati a cubetti. Mescola tutto ed aggiungi il sugo, il sale, il pepe, la panna e infine la pasta. Mescola ancora e travasa il composto in uno stampo da ciambella coperto con della carta da forno.
  4. Inforna il tutto a 200 gradi per 30 minuti e, trascorso il tempo necessario, tira fuori la tua ciambella di spaghetti, sformala e lasciala intiepidire 10 minuti prima di servirla. Un vero capolavoro di gusto!

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti