I segreti per scegliere la migliore zucca di tutto l'ortofrutta

Sapete come scegliere la zucca migliore per le vostre ricette, quella fresca e buona da mangiare? Ecco alcuni trucchi e consigli per fare un buon acquisto senza rischiare di portare a casa una zucca ornamentale o, peggio, andata a male!

zucca tagliata a cubetti, come riconoscere la zucca fresca

Foto Shutterstock | ORLIO

La Giornata della Zucca è una festa non ufficiale che cade il 26 ottobre e si celebra ogni anno in America. In tale giorno si celebra quest’ortaggio tanto amato e utilizzato in cucina sia in ricette salate che dolci. La zucca non è solo deliziosa, ma è anche uno dei principali simboli di Halloween e infatti con le zucche si preparano tante decorazioni a tema. Ma come scegliere una zucca buona da mangiare, con la polpa soda e matura? E come riconoscere una zucca andata a male? Scopriamolo insieme!

Come riconoscere una zucca andata a male

due zucche andate a male con muffe e parti mollicce
Foto Shutterstock | Suwit Rattiwan

La zucca andata a male presenta una buccia molliccia o ammaccata, con parti necrotiche o attecchite da muffe. Ovviamente non è da consumare perché può far male alla salute.

Come si riconoscono le zucche non commestibili?

vari tipi di zucche decorative che non sono buone da mangiare
Foto Shutterstock | Olga Miltsova

Le zucche non commestibili sono coltivate a scopo ornamentale per decorazioni e composizioni, ad esempio centrotavola, ecc. Si riconoscono generalmente per le forme strane e piccole e i colori molto accesi. Inoltre le zucche non commestibili sono spesso esposte in reparti diversi dall’ortofrutta, per non confonderle con quelle edibili, e recano un cartellino che indica il fatto che non sono buone da mangiare. Ovviamente sono perfette da scavare e intagliare, ad esempi per fare la zucca di Halloween, la famosa Jack O’ lantern.

Come scegliere la zucca

ciotola con pezzi di zucca bollita
cTomasz Warszewski

Vi sveliamo alcuni trucchi per sapere come scegliere una buona zucca. Prima di tutto occorre valutare la freschezza dell’ortaggio. Per capire che è fresco, ben maturo e sodo colpitela con dei pugnetti, se emette un suono sordo e profondo allora la zucca è buona. Date uno sguardo anche al picciolo, che deve essere verde e ben attaccato. La buccia non deve presentare ammaccature ed è normale che sia molto dura. Vi consigliamo di acquistare una zucca intera, ma se prendete i tranci già tagliati assicuratevi che siano morbidi e umidi, se li trovate asciutti vuol dire che la zucca è stata tagliata da molto tempo. Per scoprire altri consigli non perdetevi la nostra guida speciale su come cucinare la zucca, troverete tanti consigli e ricette sfiziose per prepararla in tanti modi diversi!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.