Cenone di fine anno: cotechino con prosciutto

Cenone di fine anno: cotechino con prosciutto

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Il cotechino è assolutamente il re indiscusso sia del cenone di fine anno, spesso accompagnato dalle lenticchie, che del pranzo di Capodanno. Se il cotechino è fresco lasciatelo in ammollo per un’ora in acqua fredda e punzecchiatelo con una forchetta prima di cucinarlo. Se invece scegliete quello confezionato industrialmente potete seguire tranquillamente le indicazioni di solito riportate sulla confezione. In questo secondo piatto è cucinato avvolto da una fettina di manzo e prosciutto e poi cotto con vino… una vera prelibatezza, da servire con spinaci lessati e ripassati con burro.  

Ingredienti

  • 1 cotechino da 500 g
  • 1 fetta larga di manzo da 300 g
  • 2 fette di prosciutto crudo
  • olio extravergine di oliva 30 ml
  • 1 cipolla
  • brodo vegetale
  • vino rosso 1 l

Preparazione

 
Avvolgete il cotechino con un telo di alluminio e fissatelo bene, quindi immergetelo in una casseruola piena di acqua fredda e portatelo fino a metà cottura, poi scolatelo ed eliminate la pelle.  
Stendete la fetta di manzo, copritela con le due fettine di prosciutto crudo e mettete il cotechino al centro, avvolgete la carne intorno e legatelo con uno spago da cucina.  
Mettete il cotechino così preparato a rosolare in una casseruola con l’olio e la cipolla spellata e tritata molto finemente, poi versate il brodo vegetale (circa 1 litro) e il vino, lasciandolo per un’ora a fiamma bassa.  
Una volta pronto tagliatelo a fette e servite con la verdura lessata e ripassata al burro.  
Foto da: www.italian-food-lovers.com, www.hub-uk.com, www.goldenwestequities.com, www.mmdusa.net, upload.wikimedia.org/wikipedia, www.recipetips.com, www.mangibene.it, www.ajprol.it

Parole di Paoletta

Da non perdere