Pere martine al barolo

Pere martine al barolo

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Le pere martine al barolo sono una specialità della cucina piemontese per concedersi un dessert saporito, ma ideale per chi vuol evitare anche nel periodo natalizio di esagerare con i grassi (soprattutto se si è a dieta). Le pere della qualità qui indicata sono frutti di piccolo formato che vengono a maturazione in inverno. Se non riusciste a trovare le pere martine potete utilizzare le pere a pasta dura. Vi consiglio, dopo aver cotto le pere, di inciderle con la pelle rivolta verso l’alto, tenendole unite dalla parte del picciolo e di aprirle a ventaglio.

Ingredienti

  • 8 pere della qualità "martin sech"
  • 1 bottiglia circa di vino barolo
  • 75 gr di zucchero
  • 4 chiodi di garofano

Preparazione

Lavate molto bene le pere non sbucciate e lasciate intere; poi sistematele facendole stare dritte con il picciolo in alto nella pentola. 
 
Irroratele con tanto vino quanto basta per coprire il frutto, spolverizzatele con lo zucchero, unite i chiodi di garofano, mettete il coperchio alla pentola e lasciate le pere in cottura per circa un’ora a calore bassissimo. 
 
A cottura ultimata, con un cucchiaio togliete le pere dalla pentola e mettetele su un piatto; poi a fuoco vivace fate restringere il vino, risistemate le pere nella pentola e lasciatele raffreddare. 
 
Le pere martine al barolo si servono fredde in coppette, irrorate con buona parte del vino.  
Foto da: www.venetoagricoltura.org; blogsseattleweekly.com; www.altissimoceto.net; www.robertomatteini.it; www.flickr.com; www.ristorantelaragnatela.com  

Parole di Waly

Da non perdere