Branzino all’arancia

branzino all'arancia

  • facile
  • 50 minuti
  • 4 Persone
  • 266/porzione

Il branzino all’arancia è uno dei secondi piatti classici che si trovano sulle tavole italiane, una ricetta alternativa e particolare per mangiare il pesce e mantenersi leggeri. Gli ingredienti di questo piatto si sposano a meraviglia dando origine a una ricetta molto gustosa.

Ingredienti

  • 1 branzino da circa 1,250 kg
  • 3 arance
  • 250 ml di spumante
  • Burro q.b.
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cipolla
  • Olio q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Salsa Worcester q.b.

branzino all'arancia

Preparazione

  1. Sventrate il pesce, eliminate la testa e la coda e tagliatelo in 8 fette che dovete poi lavare e asciugare con cura.
  2. Lavate una delle 3 arance e tagliate la scorza prendendo solo la parte arancione, usate il pelapatate per facilitare questa operazione.
  3. Versate le bucce d’arancia in acqua bollente, poi scolatele e tagliatele a julienne.
  4. In un pentolino fate sciogliere 40 gr di burro con una cipolla grattugiata.
  5. Fate cuocere fino a quando la cipolla sarà appassita e ridotta quasi a crema.
  6. Unite un cucchiaio di farina e mescolate velocemente e con forza per evitare che si formino i grumi.
  7. Aggiungete lo spumante e il succo dell’arancia a cui avevate tolto la scorza, poi aromatizzate con la salsa Worcester e fate cuocere per 10 minuti a fuoco dolce mescolando continuamente.
  8. A questa salsina aggiungete sale e pepe e poi unite la julienne di scorzette di arancia, mettete il coperchio e tenetela in caldo.
  9. Infarinate le fette di branzino e fatele dorare in una padella con 50 gr di burro.
  10. Salatele e pepatele e fatele cuocere per circa 10 minuti.
  11. Poi mettete il branzino in un piatto rivestito da carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso.
  12. Pelate a vivo le altre 2 arance e tagliatele a fette.
  13. Disponete le fette di pesce in un piatto da portata sovrapponendo tra l’una e l’altra fettine di arancia e prezzemolo fresco.
  14. Coprite con un po’ della salsina che avete preparato e servite quella che resta in una ciotolina a parte.
  15. A piacere potete aggiungere una manciata di uva sultanina.
 
Foto di Thomas Hawk

Parole di Serena Vasta

Da non perdere