Patate al gratin vegan

Patate al gratin vegan

  • facile
  • 1 ora
  • 6 Persone
  • 270/porzione

Le patate al gratin vegan sono la variante di questo piatto adatta a tutti coloro che hanno deciso di seguire una dieta vegana cioè prima di alimenti dei prodotti di origine animale. Facile da preparare e gustosissima da mangiare, questa ricetta prevede l’utilizzo di pochi ingredienti, facilissimi da trovare in tutte le nostre dispense, vediamo insieme come fare!

Ingredienti

  • 6 patate di grandezza media
  • 2 cucchiai di margarina vegan
  • 2 cucchiai di farina
  • 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 400 ml brodo
  • 100 ml latte di soia non zuccherato
  • prezzemolo q.b.

Patate al gratin vegan

Preparazione

  1. Sbucciate le patate, lavatele per bene in modo da togliere la terra in eccesso e successivamente tagliatele a rondelline sottili.
  2. Versatele in una pentola dai bordi alti e riempite il tutto con abbondante acqua fredda, portate il tutto a ebollizione.
  3. All’interno di un pentolino antiaderente fate sciogliere la margarina a fuoco molto lento e aggiungete la farina precedentemente setacciata, così da non fare grumi. Mescolate il tutto molto bene e lasciate tostare un poco la farina.
  4. Aggiungete quindi poco a poco il brodo e continuate a mischiare aiutandovi con una frusta manuale.
  5. Non appena ottenuta una bella crema, aggiungete il lievito, il latte di soia e il prezzemolo, tutti condimenti necessari per conferire più sapore alla preparazione.

  6. Disponete le patate all’interno di una teglia da torte e versate la crema che dovrà essere distribuita su tutta la superficie.
  7. Non preoccupatevi se la crema è in eccesso perché è fondamentale che finisca anche sulla parte inferiore della teglia.
  8. Lasciate cuocere il tutto in forno preriscaldato a 200° fino a quando non vedete una crosticina invitante sulle patate.
  9. Terminato il tempo di cottura, lasciate riposare la preparazione per circa 20 minuti e successivamente servite il tutto in tavola!
Foto di Joé

Parole di Manuela Deleo

Da non perdere