Biscotti all’amaranto

Biscotti all’amaranto

Tempo:
3 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
175 Kcal/Porz

    Se volete una colazione leggera e ricca di fibre dovete preparare questi deliziosi biscotti all’amaranto, croccanti e dal sapore rustico. L’amaranto è una pianta erbacea di età millenaria originaria del Centro America, che non contiene glutine, quindi ideale per i celiaci, ma attenzione questa ricetta contiene anche la farina di farro, quindi è più adatta a chi ricerca un importante apporto di fibre e per chi ha difficoltà nella digestione di carboidrati non integrali. Se volete che ne godano anche i celiaci dovete sostituire la farina di farro con quella di riso o di grano saraceno. Potete poi decidere di arricchire questi biscotti con delle gocce di cioccolato, delle uvette o dei semi di sesamo e della frutta secca per renderli ancora più croccanti.

    Ingredienti

    Ingredienti Biscotti all’amaranto per sei persone

    • 200 gr di farina di amaranto
    • 200 gr di farina di farro
    • 2 uova
    • un pizzico di sale

    Ricetta e preparazione

    Come fare i Biscotti all’amaranto

    Per prima cosa scaldate un pentolino antiaderente, toglietelo dal fuoco e versatevi l’amaranto.

    Coprite con un coperchio e quando tutti i chicchi saranno scoppiettati metteteli in una ciotola

    Unite la farina di farro, la farina di amaranto e mescolate.

    Aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale.

    Ora potete inserire le uova e il burro freddo a pezzetti, amalgamate tutti gli ingredienti fino a quando avrete ottenuto un impasto omogeneo e un po’ sabbioso, lo sarà ancora di più se avrete usato la farina di grano saraceno.

    Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per 2 ore.

    Lavorate per un minuto l’impasto e stendetelo con uno spessore di circa 1 centimetro.

    Ritagliate i biscotti con le vostre forme preferite e mettete i biscotti su una teglia foderata con carta da forno.

    Quando saranno leggermente dorati sui bordi, sfornateli e fate intiepidire prima di servire.

    Foto di BakeitFun Company

    VOTA:
    4.7/5 su 5 voti