photo-full
Tempo:
1 mese
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
10 Persone
Calorie:
210 Kcal/Porz
La ‘nduja è un insaccato morbido tipico della regione Calabria ed è preparato con carne suina, sale e peperoncino. Spilinga è il paese nativo della ‘nduja, si trova alle pendici del Monte Poro, ogni estate (8 Agosto) c'è una sagra per festeggiare questo delizioso e infiammato salume. È un prodotto ormai conosciuto oltre i confini territoriali e apprezzato in molte altre parti d'Italia e non solo e viene ritenuta da molti estimatori un prodotto afrodisiaco. Può essere consumato in modo classico spalmato sul pane, oppure come base per ragù e in altri primi piatti al pomodoro. Quello che poi posso consigliare vivamente è di metterlo sulla pizza. Ora vi farò vedere come preparare la ‘nduja in casa. Come da antica tradizione, per creare questo salume vengono utilizzati i tagli meno nobili del maiale, guanciale, pancetta e lardello di colonna ed essendo presenti carni grasse e magre, la ‘nduja si potrà spalmare anche a stagionatura completa.

Ingredienti

  • 1,5 kg di carne di maiale mista
  • da 150 a 250 g di peperoncino calabrese fresco
  • 50 g di peperoncino piccante già essiccato e macinato
  • 35/40 gr di sale e pepe
  • 1 budello dell’intestino cieco chiamato “orba”, o altri budelli
Ricettari correlati Scritto da

Preparazione

la 'nduja

  1. Lavate il budello sia dentro che fuori con acqua calda e sale (oppure aceto), controllare che non presenti fori o altri difetti.
  2. Lasciatelo a bagno in una bacinella contenete acqua tiepida, sale e ½ bicchiere di aceto per circa 3 ore, poi fatelo asciugare perfettamente
  3. Lavate i peperoncini freschi, poi rimuovete i piccioli.
  4. Tagliate la carne in piccoli pezzi e passatela più volte nel tritacarne assieme al peperoncino fresco sminuzzato fino a ottenere un composto cremoso.
  5. Macinate i peperoncini essiccati in un luogo ben arieggiato per evitare la lacrimazione degli occhi.
  6. Uniteli al composto di carne e peperonicno fresco.
  7. Insaporite di sale, pepe e impastate energicamente con le mani per ottenere un miscuglio tale da essere spalmabile.
  8. Lasciatelo riposare per alcune ore.
  9. Con il tritacarne munito di imbuto insaccare il miscuglio di carne suina, peperoncino e sale nel budello cieco.
  10. Prima di legare l’estremità del budello, pressatelo e punzecchiatelo con un ago per fare fuoriuscire l’aria.
  11. Con lo stesso spago da cucina creare una gabbia tutto intorno al budello (come si fa per l’arrosto), ma solo nel caso di orba, non per un budello più piccolo.
  12. Appendete la ‘Nduja alle travi del soffitto della cantina e lasciatela stagionare per un tempo variabile da 1 mese agli 8 mesi ed oltre, a seconda della grandezza del salame.
  13. A stagionatura completata, lasciate la ‘nduja preparata in casa nel budello e, una volta aperta, conservarla in frigorifero.

Foto di "JULIA"

Ricette senza...

Speciale Natale

VEDI ANCHE
TOP VIDEO
RICETTE PIU' POPOLARI
DALLA CUCINA