Torta pasqualina

Torta pasqualina

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
205 Kcal/100gr

    Ecco la ricetta della torta Pasqualina, per preparare uno dei capolavori della cucina ligure, una raffinata e perfetta combinazione di bietole, uova, quagliata (un latticino tipico ligure a metà tra la ricotta e lo yogurt), parmigiano e maggiorana, racchiusa tra tante sottili sfoglie di pasta. La ricetta che vi presentiamo qui è quella tradizionale, anche se usa solo 4 sfoglie, e non le mitiche 33! La torta pasqualina, come dice il nome stesso, è una ricetta tipica per il pranzo di Pasqua.

    Ingredienti

    Ingredienti Torta pasqualina per sei persone

    • 1,2 kg di bietole
    • 500 gr di quagliata
    • 1 dl di panna liquida
    • maggiorana fresca q.b.
    • 1 noce di burro
    • sale q.b.
    • 600 gr di farina Manitoba
    • 150 gr di parmigiano grattugiato
    • 4 uova
    • 1 spicchio di aglio
    • olio d’oliva extra vergine q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Torta pasqualina

    Fate la fontana con la farina sulla spianatoia, versate al centro 4 o 5 cucchiai da minestra di olio d’oliva e un po’ di sale.

    Impastate il tutto unendo l’acqua necessaria fino a ottenere una pasta soda ma morbida ed omogenea.

    Coprite la pasta con una ciotola e lasciatela riposare almeno un’oretta.

    Nel frattempo pulite e lavate le bietole.

    Tagliatele a striscioline e fatele stufare a fuoco dolce aggiungendo un po’ di sale e pochissima acqua se serve.

    Quando le bietole saranno cotte, toglietele dal fuoco e mettetele a scolare.

    A questo punto occorre far perdere il siero alla quagliata.

    Variante:

    La quagliata è un latticino tipico ligure sostituibile con un miscuglio di 2/3 ricotta e 1/3 yogurt greco intero

    Mettetela su un setaccio e lasciate sgocciolare il siero per almeno mezzora, mescolando di tanto in tanto.

    Lavate la maggiorana e recuperate le foglioline.

    Pestate o tritate la maggiorana assieme allo spicchio d’aglio sbucciato.

    Riunite in una ciotola le bietole dopo averle ben strizzate, la maggiorana e 100 gr di parmigiano grattugiato, mescolate e poi aggiustate di sale.

    Riprendete la pasta, lavoratela qualche minuto e dividetela in quattro palline. Lasciatene tre sotto la ciotola e prendetene una.

    Usando il matterello stendete la pasta in una sfoglia sottile.

    Ungete abbondantemente una teglia con diametro di 30 cm.

    Consiglio:

    Per una torta più alta scegliere una teglia più piccola

    Stendete la sfoglia sulla teglia e lasciatela debordare, versateci sopra un po’ di olio e ungetela uniformemente.

    Preparate una seconda sfoglia e deponetela sulla prima.

    Distribuite uniformemente il composto di bietole sulle sfoglie, distribuite un filo d’olio sulle bietole.

    Mescolate la quagliata ben scolata con la panna e un cucchiaio di farina.

    Distribuite uniformemente il composto di quagliata sulle bietole.

    Fate quattro incavi per accogliere le uova nella quagliata.

    Mettete un pezzettino di burro in ogni incavo, poi rompete le uova e mettetene una in ciascun incavo, salate le uova e cospargetele con il parmigiano rimasto.

    Stendete un’altra sfoglia e mettetela sopra la torta.

    Spennellate la sfoglia abbondantemente con dell’olio.

    Stendete l’ultima sfoglia e mettetela sopra la torta.

    Spennellate anche l’ultima sfoglia con l’olio.

    Ritagliate l’eccesso di sfoglie debordanti lasciando 2 dita circa attorno alla teglia.

    Arrotolate le sfoglie debordanti formando un cordoncino e sigillando bene; lasciate alla fine un unico punto aperto, in cui farete passare una cannuccia per gonfiare le sfoglie ottenendo la tipica forma.

    Sigillate subito anche quest’ultimo punto.

    Cuocete la torta pasqualina in forno caldo a 180 gradi per circa 45 minuti mettendola verso il basso nel forno.

    Consiglio:

    Se la torta si dovesse abbronzare troppo, coprire con un foglio di alluminio

    Spennellate ancora la torta pasqualina appena uscita dal forno con un po’ d’olio.

    Lasciate raffreddare la torta pasqualina e servitela a temperatura ambiente; non preoccupatevi se con il passare delle ore la cupola potrebbe scendere un pochino.

    Servite la torta pasqualina a fette, come antipasto o come secondo piatto. Ovviamente è perfetta per i picnic, soprattutto per quello di Pasquetta.

    FOTO DI GIeGI

    VOTA:
    4.6/5 su 5 voti