Prodotti Tipici

News, approfondimenti e curiosità sui prodotti tipici regionali: pugliesi, siciliani, toscani, abruzzesi, sardi, calabresi e di tutte le altre regioni italiane. Troverete tantissimi articoli e approfondimento anche con tanti appuntamenti da non perdere, con le migliori sagre in giro per l’Italia. Scopriremo insieme tantissimi prodotti tipici delle varie parti d'Italia ma vedremo anche come cucinarli nel modo migliore.

Cartellate pugliesi

cartellate pugliesi

Le Cartellate, in dialetto “Carteddate”, sono golosi dolci della tradizione culinaria pugliese che si gustano nel periodo natalizio e che si fanno risalire al XVI secolo. Hanno la forma di coroncine di pasta con i bordi seghettati, simbolo dunque della corona di spine. Ogni famiglia custodisce la propria ricetta gelosamente e prepara in gran quantità questo dolce, dato che è ottimo anche servito freddo. Possono essere passate nel vincotto,o nel miele, oppure mangiate semplicemente cotte o con un po’ di sale sopra. La loro preparazione necessita di molta cura.

Leggi l'articolo

Pizza napoletana: ingredienti e ricetta originale

ingredienti pizza margherita

La pizza napoletana è uno di quei piatti di cui ogni italiano è più o meno segretamente orgoglioso e anche geloso. La ricetta della pizza napoletana è infatti un’arte tramandata, anche all’interno delle famiglie, che spesso la realizzano in casa, oltre che nelle pizzerie della città partenopea, di cui la pizza rappresenta un grande vanto. Per essere una vera pizza napoletana questo prodotto simbolo della nostra tradizione gastronomica deve possedere dei requisiti specifici, partire dall’impasto fino agli ingredienti usati per condirla, il tutto regolamentato da una disciplinare Ministero delle politiche agricole e forestali.

Leggi l'articolo

Pasta al tartufo di Norcia, dalla cucina umbra un primo dal sapore deciso

Pasta al tartufo di Norcia

E’ un classico della cucina umbra, la pasta al tartufo di Norcia, un prodotto della terra così particolare e unico e soprattutto raro (specialmente il bianco) e costoso. Inutili le mezze misure, questo fungo sotterraneo col suo profumo forte, aromatico e persistente o si ama o si odia! Qualcuno si chiederà come si pulisce il tartufo, ebbene il mio consiglio è di non pulirlo fino a che non serva in qualche preparazione, procedendo direttamente sotto l’acqua corrente con l’ausilio di uno spazzolino per arrivare in profondità tra le pieghe e togliere tutti i residui di terra. Il tartufo è molto delicato e deperisce presto, quindi va utilizzato il più presto possibile dopo averlo acquistato.

Ingredienti per la pasta al tartufo di Norcia (dosi per 4 persone)

  • Pasta al tartufo
  • Tartufo
  • Coccio di pasta al tartufo
  • Pasta lunga al tartufo e funghi
  • Spaghetti con tartufo
Guarda le foto e leggi l'articolo

Cucina bavarese: i wurstel bianchi (Weißwurst)

Wurstel Bianchi - Weisswurst

Vogliamo presentarvi i wurstel bianchi (Weißwurst o Weisswurst in tedesco) gloria della cucina bavarese. Se andate in vacanza a Monaco di Baviera dovete assolutamente provarli!

  • Wurstel Bianchi - Weisswurst
  • Wurstel Bianchi - Weisswurst
  • Wurstel Bianchi - Weisswurst
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta liquore al bergamotto, profumato e digestivo

bergamotto

Il bergamotto, grazie al suo intenso profumo, viene utilizzato principalmente per la creazione di profumi o creme per la cosmesi. Questo particolare agrume trova spazio anche nella gastronomia per esaltare alcune pietanze. Ottimo anche il liquore che lo vede come unico ingrediente.

Ingredienti per il liquore di bergamotto (per un litro e mezzo):

Leggi l'articolo

Limoncello

Limoncello casalingo

Il limoncello è un liquore dolce tra i più conosciuti al mondo e nasce in Campania, più precisamente nella costiera amalfitana e sorrentina, dove si possono trovare i favolosi Limoni di Sorrento e gli Sfusati Amalfitani, due varietà di questo agrume che recentemente hanno ottenuto il riconoscimento IGP. Il limoncello può essere preparato facilmente in casa se avete la fortuna di trovare dei limoni profumati e non trattati, o ancora meglio rigorosamente biologici, magari provenienti da qualche pianta coltivata in un giardino o in orto.

Leggi l'articolo

Verdure: I cardi

i cardi

I cardi sono un ortaggio tipicamente invernale, quindi che possiamo trovare facilmente in questo periodo. La forma ricorda quella di un sedano, mentre il sapore si avvicina a quello del carciofo. In Italia è molto pregiato quello gobbo di Nizza Monferrato, che si può mangiare anche crudo e che rappresenta uno dei prodotti tipici del Piemonte. Questa particolare varietà è lunga circa 80 cm e si presenta con foglie larghe, che si presenta bianco per la perdita della clorofilla, un’operazione che avviene mentre il cardo è ancora sotto terra, durante la quale le foglie assumono la loro caratteristica gobba e diventano croccanti.

  • cardi gratinati
  • cardi coltivati
  • cardi piemontesi
  • cardi raccolti
  • campo di cardi
  • cardo intero
  • cesto con cardi
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta dei Gueffus, dolcetti sardi

gueffus

I Gueffus o Guelfus sono dolcetti alle mandorle, tipici della piccola pasticceria sarda, facilissimi da preparare anche in casa. Il sapore predominante è, come per i sospiri, quello delle mandorle, con un retrogusto liquoroso. Serviteli con un bicchierino di Fil’e ferru, la grappa sarda.


Ingredienti per i Gueffus sardi (dosi per circa 50 gueffus)

Leggi l'articolo

Prodotti tipici: le aringhe affumicate

Aringhe affumicate

Le aringhe affumicate sono un cibo povero, che una volta era molto diffuso, e in tanti casi era l’unico accompagnamento della polenta. Hanno un sapore molto deciso ed anche un “profumo” intenso, ma preparate nel modo giusto possono diventare un antipasto o un secondo piatto interesante da provare almeno una volta.

  • aringhe al mandarancio
  • aringhe affumicate
  • aringhe con barbabietole rosse
  • aringhe nel latte
  • aringhe pulite con le uova
Guarda le foto e leggi l'articolo

Prodotti tipici: i maccheroni di Natale

Maccheroni di Natale

Per Natale in Liguria vengono prodotti degli speciali maccheroni, chiamati natalini o semplicemente “maccheroni di Natale“. SI tratta di maccheroni piuttosto lunghi, tagliati di sbieco alle estremità, simili agli ziti napoletani ma con diametro maggiore, e prodotti utilizzando la semola di grano duro. La lavorazione è particolare e ve ne accorgete guardandoli, dorati, lisci ma con lievi irregolarità, e poi anche il gusto è particolare. Questi speciali maccheroni vengono prodotti dai pastifici locali in Liguria solamente per il periodo natalizio, approfittatene se passerete qualche giorno in Riviera per acquistarli. Vediamo ora come cucinarli.

  • maccheroni di Natale in brodo
  • maccheroni di Natale
  • maccheroni di Natale
  • maccheroni di Natale di Moisello
  • maccheroni di Natale spezzati
Guarda le foto e leggi l'articolo

Menu italiano: i piatti per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia

antipasto salumi misti

Per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia vogliamo proporvi un menù italiano, non solo con piatti della nostra cucina, ma italiano anche nei prodotti, provando ad evitare tutto quello che è arrivato da paesi esotici, o è il risultato delle innovazioni dell’industria alimentare. Il nostro menù seguirà la classica successione di piatti: antipasto, primo piatto, secondo ed infine dolce, lasciando perdere considerazioni dietetiche, e così pure per una volta tralasciando grassi, colesterolo e cose del genere. Gran parte delle ricette del nostro menù italiano sono dell’Artusi, autore del primo libro di cucina italiana.

Leggi l'articolo

Ricetta Liquore: il Mirto

Liquore Mirto

Dicembre è il mese in cui raccogliere le bacche del mirto per preparare un ottimo liquore casalingo: piacevolmente digestivo, non troppo alcolico, perfetto per concludere un pranzo di festa, come quello di Natale. Inoltre, il mirto messo in una bella bottiglia, può diventare un bel regalo di Natale.

Ingredienti per il mirto

  • liquore di mirto
  • bacche di mirto
  • mirto, pianta con le bacche
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricette dolci: le palle di Mozart

palle di mozart

Le palle di Mozart, in originale Mozartkugeln, furono create nel1890 da Paul Fuerst, un pasticcere di Salisburgo, la città del musicista. Il nome divenne ufficiale nel 1905, quando ottenne la medaglia d’oro all’ Esposizione Dolciaria Internazionale a Parigi. Il pasticcere però dimenticò di tutelarle con un marchio, ragione per la quale anche l’industria Mirabell le produce e le esporta in tutto il mondo.

Ingredienti per le palle di Mozart:

  • Palle di Mozart Mirabell
  • Paul Fuerst
  • Palle di Mozart Fuerst
Guarda le foto e leggi l'articolo

Come mangiare i weisswurst (wurstel bianchi bavaresi)

Volete sapere come preparare e come mangiare i favolosi wurstel bianchi bavaresi, magari perché vi preparate per le vacanze a Monaco di Baviera o per la famosa Octoberfest, o solo perché un amico ve li ha portati come souvenir gastronomico, e non sapete cosa farne, allora guardatevi questo video

Guarda il video e leggi l'articolo

Prodotto tipico: la salsiccia di Bra

Salsiccia di Bra

La salsiccia di Bra, o usando la forma dialettale salciccia, ha la peculiare caratteristica di essere fatta anche con carne di vitello di Razza Piemontese, e non solo con il suino. Inoltre questa speciale salsiccia si mangia soprattutto cruda.

  • La salsiccia di Bra
  •  Bra
  • Logo del Consorzio della salsicca di bra
  • salsiccia con un bicchiere di vino
Guarda le foto e leggi l'articolo
Seguici