Cosa usare se non si ha il lievito per la pizza? Le alternative valide che non rovinano il risultato finale

Alternativa lievito pizza

Alternative al lievito per fare la pizza: cosa usare per non rovinare il risultato - buttalapasta.it

Vuoi fare la pizza, ma ti sei appena accorto di non avere il lievito in casa? Ecco tutte le alternative, valide ed ugualmente efficaci, da sperimentare se non puoi andare a far la spesa.

Per fare l’impasto della pizza in genere potete scegliere di usare il lievito di birra fresco, che si trova in commercio in cubetti o secco di consistenza granulosa e sabbiosa. Oppure il lievito naturale detto anche pasta madre o ancora il Li.Co.Li. (Lievito su Coltura Liquida) che è sempre naturale ma con una idratazione molto più elevata.

Infine potete anche usare il lievito istantaneo per preparazioni salate. Ma cosa si può usare se non si ha nessuno di questi ingredienti e si vuole fare lo stesso una bella pizza? Di seguito vi diamo alcuni consigli in proposito, suggerendovi cosa usare al posto del lievito se non si ha questo ingrediente.

Cosa usare per fare la pizza senza il lievito?

Non sempre si ha in casa un cubetto di lievito o una bustina di lievito istantaneo per fare una pizza al volo. L’alternativa c’è e probabilmente ce l’avete in dispensa quindi potete usare questo ingrediente per preparare un impasto della pizza speciale senza il classico lievito.

Impasto pizza senza lievito

Come fare l’mpasto per pizza senza lievito – buttalapasta.it

Dovete semplicemente seguire le nostre indicazioni su come fare la pasta per la pizza senza lievito. Questo impasto è completamente senza alcun tipo di ingrediente che agisce come lievitante, ma occorre prepararla almeno un giorno prima.

Invece se avete fretta e volete preparare subito la pizza da mangiare oggi stesso, allora ecco cosa usare al posto del lievito per preparare una pizza sfiziosa per tutta la famiglia.

Dovete usare del bicarbonato. In particolare 3 grammi di bicarbonato con 250 gr di farina 00 e 120 gr di acqua. Aggiungete un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale. Mescolate il tutto creando il panetto, fate riposare circa due ore, stendete in teglia farcite e cuocete 15/20 minuti a 200 gradi in forno caldo.

In alternativa potete usare il succo di limone o l’aceto, che a contatto con il bicarbonato crea una reazione chimica atta a far lievitare l’impasto. In questo caso potete usare 250 gr di farina, 160 ml di acqua 1 cucchiaino di bicarbonato e uno di aceto, oltre a un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva e sale quanto basta.

Sempre con il bicarbonato potete usare lo yogurt naturale, un vasetto va bene con 250 gr di farina, un 1 cucchiaino di bicarbonato e un pizzico di sale.

C’è poi il metodo con la birra. Per 250 gr di farina e 100 ml di acqua usate 150 ml di birra. Infine date un’occhiata anche alla nostra guida su cosa usare al posto degli ingredienti che non si hanno per fare lo stesso le ricette preferite.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti