Crackers a dieta, quante calorie hanno davvero? Forse non vorrai più mangiarli

crackers calorie

I crackers a dieta sono la scelta giusta? Ecco quante calorie hanno - buttalapasta.it

Se anche voi avete l’abitudine di portare in tavola dei crackers in sostituzione del pane dovreste prima informarvi su quante calorie abbiano.

In particolar modo dopo i giorni di festa in cui ci si è lasciati andare a tavola imbracciando forchette e coltelli per assaporare piatti ricchi in pranzi e cenoni, si fa strada l’idea di mettersi a dieta. O per lo meno di mangiare con un po’ più di controllo per ingerire meno calorie.

E allora via libera a piatti light con pochi condimenti grassi tra gli ingredienti, i menu si riempiono di insalatine di verdura e frutta, pochi dolci (anzi quasi per niente), e crackers in sostituzione del pane.

Ma è proprio da considerare la scelta giusta? Se siete a dieta è davvero utile sostituire la classica fetta di pane con un pacchetto di crackers? Vediamo il confronto dei due alimenti dal punto di vista delle calorie.

Crackers a dieta: sono meglio o peggio del pane a livello di calorie?

Per quanto riguarda le calorie di un alimento particolare come il pane diciamo subito che la quantità dipende dalle farine che sono state utilizzate. E soprattutto dagli altri ingredienti eventualmente aggiunti all’impasto. Infatti un semplice pane composto da acqua, farina, lievito e un pizzico di sale avrà di certo meno calorie rispetto a un panino al latte o un panino all’olio, un pane allo strutto, o un pane condito con olive, ciccioli o altro.

calorie pane crackers

Il confronto tra le calorie di pane e crackers – buttalapasta.it

Facciamo un piccolo paragone prendendo in considerazione i crackers semplici, quindi composti da farina di frumento, acqua, olio extravergine di oliva e lievito di birra. Ebbene 100 grammi di cracker così composti, chiamiamoli classici, hanno 450 kcal. Una fetta di pane semplice e non condito da 100 grammi ha in media 320 kcal.

In un pasto medio in genere si porta in tavola una quantità di pane pari a 50 grammi a porzione, quindi l’apporto calorico è pari a 160 calorie, mentre la quantità di crackers per porzione corrisponde a un pacchetto che si aggira sui 40 grammi, ed equivale a 180 calorie.

Ora, è chiaro che mangiare dei buoni crackers fatti in casa con lievito naturale sia meglio che comprare prodotti in cui dentro magari ci sono oli non proprio pregiati come quello di palma o di colza. Ed è altrettanto chiaro che, come sempre, a tavola bisogna tenere un certo equilibrio e non demonizzare alcun tipo di alimento perché basta non esagerare.

Ad ogni modo, alla luce di questi dati, valutate bene se sia  il caso di abbuffarvi di crackers pensando siano più leggeri di una classica fetta di pane casereccio fatto in casa perché alla fine l’apporto calorico risulta addirittura più alto.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti