Il forno emette fumo? Attento, non è colpa del cibo bruciato: controlla subito questa zona precisa

perché esce fumo dal forno

Se notate che esce fumo dal forno dovete controllare subito questa zona - buttalapasta.it

Se mentre state cucinando vi accorgete che dal forno esce fumo dovete controllare subito una zona per assicurarvi che tutto sia a posto.

Cucinare al forno permette di ottenere dei piatti squisiti anche usando poco condimento, quindi è un metodo ottimo se volete portare in tavola dei piatti light. E poi solo al forno potete realizzare dei perfetti gratinati, ricoperti di quella deliziosa crosticina croccante… Quindi se anche voi usate spesso il forno è probabile che vi sia capitato di vedere fumo che esce dallo sportello.

Perché accade questo? Quali sono i motivi che possono essere la causa del fumo che esce dal forno? Diciamo subito che il primo motivo potrebbe essere quello più semplice. Cioè che avete sbagliato la temperatura di cottura o che questa si è protratta troppo a lungo con il risultato che l’arrosto si è carbonizzato. Ma molto spesso il cibo bruciato non ha niente a che fare con il fumo dal forno. Allora ecco cosa dovete controllare.

Perché esce fumo dal forno: attenti a questo ‘dettaglio’ specifico

Se usate molto il forno per preparare i vostri manicaretti vi può capitare di notare del fumo che esce dalle fessure dello sportello. La prima cosa che vi salta alla mente è quella di aver bruciato il vostro cibo, ma in realtà non è sempre così. Quando è il caso di preoccuparsi? E cosa bisogna andare subito a controllare per evitare di creare un pericolo per la propria salute e per quella dei vostri cari?

cause del fumo dal forno

Se il vostro forno “fuma” prestate subito attenzione a questa parte dell’elettrodomestico – buttalapasta.it

Quando fate ricette al forno , che siano salate o dolci, dovete fare attenzione a un piccolo dettaglio, che preferibilmente è meglio controllare prima dell’accensione del vostro elettrodomestico.

Prima di tutto facciamo chiarezza su di una cosa. Se notate del fumo più o meno lieve uscire dal forno quando aprite lo sportello e tale fumo è di colore bianco e non ha cattivo odore di bruciato, ma ha un aroma del cibo che state cucinando, allora non dovete preoccuparvi. In quel caso è del semplice vapore acqueo formato dalla cottura e non fa alcun male.

Invece se il fumo è scuro e denso, e soprattutto puzza, dovete controllare le pareti del forno e soprattutto il piano inferiore cioè il pavimento del forno. Perché alcuni residui di cibo potrebbero essere caduti dalla teglia o dalla pirofila e, depositandosi sul piano rovente, possono generare fumo e cattivo odore. Il motivo è semplice, le alte temperature carbonizzano i residui di cibo causando il fumo e la puzza di bruciato tipica.

Quello che dovete fare è pulire subito il forno con una soluzione di acqua e aceto, disincrosterà persino i residui più vecchi e potrete cucinare in totale tranquillità.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti